Miha senza paura: “L’Inter gufa, ma io non ho mai perso un derby”

“Da giocatore non ho mai vinto un derby, mentre da allenatore penso di non aver mai perso, speriamo che continui questa tendenza”. È l’auspicio di Sinisa Mihajlovic, alla prima stracittadina sulla panchina del Milan. “Abbiamo avuto poco tempo per preparare la gara con tutti i giocatori a disposizione – spiega alla vigilia del match contro l’Inter – Ma è un problema che hanno anche i nostri avversari. Anche loro hanno qualche infortunato, siamo nella stessa situazione. Niente scuse. Giochiamo come abbiamo preparato la partita e facciamo il nostro dovere”.


Orgoglio rossonero
– “Io so che i miei modi possono essere bruschi, ma sono abituato a dire quello che penso. Non vendo fumo e non mi accontento. Non cerco giustificazioni per me e per la squadra. Il Milan da 3 anni non fa il Milan. Prima pretendiamo più da noi stessi e prima torneranno i risultati che competono”. Mihajlovic va dritto al punto alla vigilia del derby. “Se diciamo che va tutto bene in questo momento, non facciamo il bene del Milan – sottolinea il serbo – Dobbiamo moltiplicare le nostre forze. Le critiche di oggi possono diventare i successi di domani. Abbiamo tutte le qualità per essere protagonisti in questo campionato. I miei giocatori sono uomini, e le mie parole erano solo per spronarli e per renderli più responsabili. Dobbiamo essere orgogliosi di portare questa maglia, che non è un’armatura. Da portare con leggerezza, consapevole di aver raggiunto un sogno. I giocatori del Milan devono tirare fuori il bimbo che c’è in loro. Bisogna divertirsi, battagliando”.

Amici rivali – “Per noi ora il derby è la partita più importante, ma allo stesso modo di come sarà fra una settimana quella contro il Palermo. Il match con l’Inter non porta 6 punti”, prosegue Mihajlovic in conferenza stampa: “Siamo alla terza giornata di campionato e ci sono ancora un sacco di partite, dobbiamo stare sereni e cercare di affrontarla con la testa libera, cercando di divertirsi con coraggio”. Mihajlovic ha iniziato la carriera da secondo di Mancini: “È grazie a lui se faccio questo lavoro. Nel derby saremo avversari, ma sempre amici, poi se ne riparla fra sei mesi, se ci saremo…Anche il mio amico Deki Stankovic ha detto che il Milan è favorito nel derby, hanno fatto una bella gufata. Farò di tutto per fargli azzeccare pronostico e mostrargli un Milan vincente”.

La dieta di Balo – Mihajlovic parla anche di Balotelli. La dieta di Super Mario procede, ma non come si aspettava il serbo, che dieci giorni fa dopo l’amichevole contro il Mantova aveva parlato di tre chili di troppo. “Deve aumentare la massa muscolare e diminuire quella grassa. È dimagrito due etti e mezzo, in linea ma non troppo con le cose che abbiamo pensato di fare – spiega l’allenatore rossonero -. Comunque si sta allenando bene, è positivo”. Mihajlovic vuole cogliere l’occasione del derby per cancellare le difficoltà della propria squadra: “Il derby è una partita perfetta per sbloccarsi. Forse è la più difficile, ma deve essere vissuta in questa maniera. Siamo privilegiati a vivere gare simili. A fine carriera, sono questi i match che ti restano impressi. Dobbiamo avere la gioia di giocare una gara di tale importanza”.

Fonte: SkySport

Commenti