Napoli, Sarri e i sorrisi ritrovati: ”Può essere la vittoria della svolta”

NAPOLI – Maurizio Sarri finalmente può sorridere. Il suo Napoli ha ingranato e il tecnico ha ricevuto le prime risposte confortanti. Qualche sigaretta in meno, dunque, e una buona iniezione di fiducia in vista del tour de force. Il 5-0 rifilato al Club Brugge è un segnale incoraggiante che va naturalmente corroborato da altri risultati positivi. La priorità adesso è sbloccarsi in campionato contro la Lazio. “Finalmente si vede la mia mano”, ha detto l’allenatore. “Ovvero tagli verso il centro, l’attacco alla profondità e gli schemi sui calci piazzati”. Per molti il motivo della trasformazione è il nuovo modulo: il 4-3-3 ha funzionato alla perfezione. Callejon e Mertens sono stati schierati nella loro posizione preferita e hanno fatto la differenza: una doppietta a testa e tanti complimenti. “E’ sicuramente una possibilità da tenere in forte considerazione”, ha ammesso Sarri che però non ha chiuso la porta al ritorno al 4-3-1-2. “Con questa impostazione tattica Higuain e Gabbiadini ovviamente sono favoriti perché possono giocare centralmente. Il rombo favorisce gli attaccanti, il tridente è più di copertura perché gli esterni danno una mano al centrocampo e in alcuni casi giochiamo con il 4-5-1, come accaduto contro il Club Brugge, tanto che abbiamo sofferto poco”.

La scelta spetta solo a lui, la sensazione è che il Napoli sarà duttile nel corso della stagione e sceglierà l’abito tattico in base ai giocatori da schierare in campo: con Gabbiadini ed Insigne, dunque, probabile il ritorno al rombo. “Lavoriamo su due possibilità  –  ha detto Callejon  –  e dobbiamo farci trovare pronti sempre”. Lo spagnolo ha finalmente cancellato mesi di polemiche sul suo conto dopo la mancata cessione. “Questa è la vittoria della svolta. Ne avevamo bisogno dal punto di vista psicologico e adesso vogliamo continuare così”.

LE NOTE POSITIVE – In mediana l’impatto di Jorginho che potrebbe rubare la maglia da titolare a Valdifiori. “Volevo far giocare Jorginho pure ad Empoli, poi ho fatto un’altra scelta. Ma se dimostra di stare bene dopo questa gara, potrebbe toccare nuovamente a lui”. Bene anche Koulibaly che ha disputato una prestazione d’impatto in cui ha ribadito tutto il suo strapotere fisico. Se il Napoli non ha subito reti, il merito è anche del difensore francese, il più veloce nel lotto dei centrali a disposizione di Sarri. Molto attento anche Hysaj, mentre Ghoulam ha palesato ancora problemi in fase passiva. “Deve ancora migliorare. Comunque sono molto soddisfatto del risultato, ora dobbiamo proseguire così”.

ssc napoli

serie A
Protagonisti:
Maurizio Sarri

Fonte: Repubblica

Commenti