Gino Rivieccio: “Il Napoli deve investire su Sarri e prolungargli il contratto”

gino-rivieccio-GINO RIVIECCIO, attore e regista, è intervenuto a “FUORI GARA”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino. Ecco quanto ha affermato: “Sono sempre stato un sostenitore di Sarri, anche nella fase iniziale della stagione. Non ho mai rimpianto Benitez e il passato: ricordiamo che lo spagnolo aveva il telefono in una mano e la valigia in un’altra. Questo può diventare come il Napoli di Vinicio, bisognava solo avere pazienza e fiducia. Il grande merito di Sarri è stato quello di aver ricompattato lo spogliatoio, anche grazie al ritorno di Reina. Lo spagnolo ci ama ed è tornato soprattutto per questo motivo: è lui il vero leader. Secondo me il Napoli deve investire su Sarri e prolungargli il contratto. La Fiorentina? La preferisco ben cotta, a fuoco lento. Scherzi a parte, domenica incontreremo una signora squadra. Domenica faremo l’ecografia al campionato dato che si affronteranno anche Inter e Juventus. Nel Napoli mi stanno molto simpatici Insigne, Mertens ed Hamsik, ma il mio preferito resta sempre Reina, che è più napoletano di tanti altri napoletani. Allan? Mi ricorda Alemao, speriamo che il Brasile non lo convochi mai così ce lo teniamo stretto e sempre in forma. San Paolo? Consiglio la Play Station o il Subbuteo, non ci sono alternative… Napoli merita uno stadio da Champions e non quello di adesso, brutto e fatiscente, rovinato dalla politica di Italia ’90. Ultimi lavori? Sto preparando la ripresa di “Io e Napoli”, atto d’amore verso la mia città. Sarò dal 5 aprile al Teatro Sannazzaro e a fine aprile al Teatro Diana. È scritto da me, con la mia regia e le musiche di Antonello Cascone e la voce di Fiorenza Calogero “.

Commenti