Khedira, un solo obiettivo: vincere. “Pensiamo solo a questo”

A San Siro con un solo obiettivo: la vittoria. Anche Sami Khedira, dopo Barzagli, punta a fare risultato pieno domenica sera contro l’Inter. “Dobbiamo assolutamente giocare una buona partita e fare risultato”, dice il centrocampista tedesco, che col rientro dall’infortunio ha cambiato il volto della squadra di mister Allegri. “Non abbiamo cominciato benissimo – dice il giocatore prelevato dal Real Madrid – ma in questo modo il campionato diventa per noi una sfida ancora più emozionante: siamo preparati per affrontarla”.

Khedira si è allenato nel pomeriggio, a Vinovo, con il resto della squadra. Al gruppo si sono uniti anche i giocatori reduci dagli impegni con le nazionali sudamericane, tra cui Caceres. La risonanza a cui è stato sottoposto per l’infortunio subito con l’Uruguay per colpa – ironia della sorte – di un intervento duro del compagno di squadra colombiano Cuadrado, ha evidenziato un trauma distorsivo per la caviglia sinistra, mentre la destra ha subito solo una contusione. Niente Inter, dunque, per il difensore: i tempi di recupero stimati dalla Juventus sono di 10-15 giorni. Per una parte dell’allenamento hanno invece lavorato con la squadra Mandzukic, Pogba e Morata, con questi ultimi due che potrebbero anche farcela per essere convocati.

Come nelle ultime partite, toccherà proprio a Khedira prendere per mano il centrocampo bianconero, che ritrova Marchisio. “L’Inter è partita molto bene in campionato, ma la Juventus è una grande squadra, ha ottimi giocatori e grandi qualità”, sottolinea il numero sei. “Abbiamo un centrocampo molto forte – assicura – ma non solo: siamo in ottima forma, ci stiamo allenando bene e non vediamo l’ora di giocare domenica”. E, appunto, di vincere: “siamo focalizzati solo su questo”, dice Khedira, senza prendere però sottogamba l’avversario. “Sappiamo che sarà un match difficile – ammette – l’Inter è partita molto bene in campionato”.

Nessun pensiero, ora, alla Champions League e all’impegno della prossima settimana contro il Borussia Monchengladbach. “La Champions League è emozionante, ma in questo momento siamo concentrati sul campionato – ribadisce Khedira -, che è il nostro lavoro di tutti i giorni e, attualmente, la cosa più importante”. Per dimostrare che il distacco dalla vetta della classifica è frutto soltanto di un calo fisiologico, dettato dagli infortuni e dalle difficoltà di mettere insieme una squadra nuova dopo la vittoria della Supercoppa. “Non vediamo l’ora – assicura il tedesco – di tornare ai vertici della classifica”.

Fonte: SkySport

Commenti