Da Firenze: “Vecino, il pupillo di Sarri che la Viola non volle cedere”

VecinoFiorentina

La Nazione di questa mattina apre esaltando uno dei giocatori che in questo inizio di stagione ha maggiormente impressionato nella Fiorentina, ovvero Matias Vecino: “L’arma di Sousa”. Il centrocampista uruguaiano, lanciato nel grande calcio dall’Empoli di Sarri, è stato molto vicino a diventare un calciatore del Napoli prossimo avversario viola, ma la società dei Della Valle, anche su consiglio del tecnico portoghese, ha rifiutato qualsiasi proposta trattenendolo e lanciandolo con la maglia gigliata.

tmw

Commenti