AMARCORD – Napoli-Palermo, cielo rosa sul San Paolo

napoli-palermoIl 3-3 con cui si chiuse Napoli-Palermo del 24 settembre 2014 ha rivoluzionato tutte le statistiche; erano sei anni esatti, 24/9/2008, che il Palermo non segnava al San Paolo (il rigore di Miccoli non evitò la sconfitta per 2-1, reti di Hamsik e Zalayeta). Sei anni all’asciutto per segnarne tre in una partita sola. Il Napoli che proveniva da due sconfitte consecutive (interna col Chievo e a Udine) sembrò aver messo in cassaforte i tre punti; Koulibaly di testa su corner al 2° e Zapata con un preciso lob all’11° per una gara da giocare sul velluto. Ma la difesa di allora non era quella di oggi: al 16° Belotti di testa su corner accorciò le distanze, al 24° Morganella mandò in tilt la retroguardia azzurra e da fondocampo servì a Vasquez il più comodo degli assist da spingere in rete, 2-2.

Al 46°, Callejon pescato in area riaccese con un preciso diagonale un San Paolo semivuoto, ma qualcosa c’era nell’aria e con la difesa di nuovo raggirata Belotti siglò il definitivo 3-3 solo dinanzi Rafael.

Ciononostante il bilancio arride al Napoli, in sette incontri, dal ritorno in Serie A, gli azzurri hanno totalizzato cinque vittorie e due pareggi, l’ultimo 3-3 e lo 0-0 del 17 gennaio 2010.

Il 2 maggio 2012, un rigore trasformato da Cavani spianò la strada al 2-0 finale ottenuto con il raddoppio di Hamsik. Il 5 dicembre 2010 un cambio in pieno recupero fu fatale alla squadra guidata da Delio Rossi dato che Maggio ebbe quei trenta secondi in più per siglare l’1-0 al 95°. Ancora in zona Cesarini giunse la vittoria il 30 marzo 2008, Hamsik al 92°.

L’unica vittoria dei siciliani risale alla stagione 1951-52 e fu un 2-1. Più equilibrato il bilancio per gli incontri disputatisi in Serie B; nelle tre volte in cui le due squadre si sono incrociate nel campionato cadetto il Napoli ha vinto una volta, 2 dicembre 2001, 3-2 grazie ad una doppietta di Stellone che permise di rimontare un momentaneo svantaggio di 1-2 (Palermo in gol con Guidoni, pari di Vidigal, rosanero di nuovo avanti con Amerini quindi i due centri dell’attaccante romano) e pareggiato due volte: lo 0-0 del 30 novembre 2002 e l’1-1 dell’aprile 2004 con entrambe le marcature nella prima frazione, Dionigi su rigore e Filippini.

Prima dell’era Zamparini il Palermo mancava dalla Serie A da trent’anni, ossia da quando era retrocesso in B al termine della stagione 1972-73. Quell’anno Napoli-Palermo si disputò il 25 marzo e si chiuse sull’1-1 con le reti di Esposito e Favalli,  nel 1970 pari a reti inviolate e nel novembre ’68 1-0 con il sigillo di Omar Sivori.

Antonio Gagliardi   

Commenti