Frosinone, Stellone: “La Fiorentina è la più forte, ma si parte da 0-0”

FROSINONE  –  Il suo Frosinone ha preso a marciare bene, con due vittorie nelle ultime tre gare, ma Roberto Stellone non si illude in vista della gara con la Fiorentina. Contro i viola sarà dura per i ciociari, per il differente tasso tecnico e per le motivazioni che metteranno in campo i gigliati, secondi a due punti dalla Roma: “Sarò una gara di grande sofferenza, come contro la Juve o come il primo tempo contro la Lazio  –  riconosce il tecnico dei frusinati  –  Dovremo affrontare questa gara con grande spirito di sacrificio, con umiltà e cercando di chiudere tutti gli spazi e magari sfruttare qualche ripartenza”.

“VIOLA MEGLIO DI NAPOLI E ROMA”  –  “Al di là di quella col Torino, in cui ha forse reso meno, le sconfitte della Fiorentina con Napoli e Roma sono state immeritate, basta guardare al possesso palla e alle occasioni avute, specie con la Roma  –  dice Stellone parlando del cammino degli uomini di Sousa  –  è stato un caso che la Roma sia riuscita a vincere, ha fatto una partita di sofferenza e attesa, la Fiorentina ha subito solo tre conclusioni in porta. Ad oggi, la Fiorentina è la squadra più forte e in forma del campionato, anche più del Napoli. Ha qualità, giocate nei singoli, è forte a livello fisico e tecnico: fino ad ora, fra quelle che ho visto, è la squadra che mi ha impressionato di più. È anche la squadra che ha il primato nella riconquista della palla nella metà campo avversaria, per cui non solo fa possesso e attacca con 6-7 uomini, ma quando perde la palla la riconquista nel minor tempo possibile”.

“SOUSA STA FACENDO BENE”  –  A colpire Stellone è stato anche Paulo Sousa, alla sua prima stagione su una panchina italiana: “Sta facendo benissimo, è un tecnico molto preparato, un ottimo motivatore  –  riconosce l’allenatore del Frosinone  –  Ha trovato una squadra già forte e con una qualità di gioco già impostata ma gli ha dato qualcosa in più a livello di aggressività, di intensità”.

“CE LA GIOCHEREMO, COME CON LA JUVE”  –  Nonostante i tanti elogi per i viola e il loro tecnico, il Frosinone non parte battuto: “Si parte da 0-0 e andremo lì come siamo andati a giocare con la Juve  –  avverte Stellone  –  Noi a +4 sulla zona retrocessione? Questo non vuol dire che affronteremo le prossime partite col fioretto. Dobbiamo cercare di mantenere questo mini-vantaggio il più a lungo possibile, sappiamo che si possono recuperare 5-6 punti in due partite e diventerebbe inutile tutto quello che abbiamo fatto se ci rilassiamo. Alle volte anche non rilassarsi potrebbe non bastare, ma andremo a Firenze per cercare un risultato positivo. Non dobbiamo mollare niente, mancano 28 partite e questo mini-vantaggio sulla terz’ultima ci deve servire a scendere in campo senza timore, ma sempre con la stessa determinazione”.

frosinone calcio

serie A
Protagonisti:
roberto stellone
Fonte: Repubblica

Commenti