RASSEGNA STAMPA: Napoli-Udinese ai raggi ‘X’

CHIAVE TATTICA DEL NAPOLI – Stavolta si varia all’interno del 4-3-3: il Napoli spinge da dietro, con Ghoulam e Hysaj che fanno male, creano la superiorità, perchè è dura superare la prima linea difensiva. E poi un po’ Insigne, un po’ Callejon ben dentro al campo per lasciare che scivolino via gli esterni.

CHIAVE TATTICA DELL’UDINESE – La difesa ad oltranza, ovvio, però provando a far stare il pallone lontano dalla propria trequarti. La sofferenza è nei fatti: un po’ Karnezis si oppone, parecchio fa la diga e la marcatura a uomo sui mediani, ma anche su Jorginho. Come il Genoa di Gasperini, ma stavolta Higuain vede la porta.

LA SVOLTA – Prim’ancora del capolavoro di Higuain, ispirato da Jorginho in ripartenza-verticalizzazione immediata, è il modo in cui il Napoli attacca nella ripresa, quando si ‘alza’, si impadronisce della metà campo avversaria e schiaccia l’Udinese all’indietro, praticamente soffocandola.

L’ERRORE – Lo commette Iturra in uscita, quando l’Udinese ha perso gli appoggi. Lì la partita si ribalta, perchè a Jorginho basta un tocco per trovare El Pipita a difesa spostata; il resto lo fa l’argentino, ma prima c’è la distrazione che concede al Napoli di andare alla percussione.

Il Corriere dello sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 413 volte