Ferlaino: “Scudetto al Napoli e Verona in B? Magari!”

ferlaino

L’ex presidente del Napoli Corrado Ferlaino è intervenuto quest’oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni:

“Per il titolo ci sono quattro squadre in corsa, più la Juve che è ormai lontana e non credo che riesca a recuperare tutto lo svantaggio dalle prime quattro.
Higuain-Careca? Non saprei fare un paragone, il brasiliano l’ho preso dopo aver trascorso un Natale a Rio e seguendo le sue gare e mi innamorai calcisticamente di lui. Higuain è bravissimo, lo avrei preso anche io ed è il miglior regalo che Benitez ha lasciato alla piazza. Per vincere l’Inter avrebbe bisogno di un calciatore come lui.
Come si vince lo scudetto? Nel 1987 il Napoli era molto forte anche a livello politico, Napoli era una capitale. Io ero un semplice imprenditore che lottava contro i potentati del Nord, ma allora la Campania e Napoli erano fortissime: c’erano vari ministri campani, il presidente della Dc era napoletano, il direttore della Rai era il napoletano Biagio Agnes, il direttore della Gazzetta era un altro Napoletano Gino Palumbo ed io stesso ero un consigliere federale e molto amico del presidente. Quel 10 maggio 1987? Il primo Scudetto ci prese quasi alla sprovvista, non ce lo aspettavamo: decisi di scendere in Mercedes insieme al direttore del Mattino Pasquale Nonno tra la gente e vivere la gioia che rappresentava quel traguardo importante. Auguro questa gioia alla città anche quest’anno.
Nel 1990 scudetto al Napoli e Verona in B? Chissà se possa ricapitare: speriamo! In 33 anni di presidenza i veronesi si sono sempre comportati così, ci odiano profondamente e meritano una punizione sportiva. Spero di fare un ambo: sogno gli azzurri campioni d’Italia e gli scaligeri retrocessi”.

Commenti