Napoli davanti a tutti in Europa. Ora ci prova anche in campionato

NAPOLI – In Europa (League) il Napoli è già davanti a tutti: unica squadra rimasta ancora a punteggio pieno, con 5 vittorie conquistate in altrettante partite di Coppa. Il percorso netto è proseguito anche in Belgio, in una trasferta che gli azzurri avevano affrontato in apparente disarmo, lasciando addirittura a casa quattro big e con qualche apprensione per le condizioni ambientali. A Bruges si è giocato infatti in uno stadio a porte chiuse, a causa dell’allarme terrorismo. Ma in campo le seconde e terze linee promosse da Sarri hanno messo il pilota automatico, gestendo i 90′ con la stessa padronanza dei titolari. I numeri, sempre impressionanti, raccontano del diciassettesimo risultato utile di seguito (campionato compreso). È di una differenza tra gol segnati (41) e subiti (9) che continua a crescere di gara in gara, diventando abissale. Il migliore viatico verso la super sfida di lunedì sera (ore 21) al San Paolo, dove Hamsik e compagni aspettano la capolista Inter.

I reduci dal viaggio in Belgio, sbarcati in città all’ora del pranzo, sono stati festeggiati e accolti a braccia aperte dai compagni, rimasti ad allenarsi al centro sportivo di Castel Volturno. “Siete stati grandi, ragazzi. Ancora una bella vittoria in Europa e con la nostra porta mantenuta inviolata. Tantissima roba”, si è complimentato su twitter Pepe Reina, proiettandosi subito sul prossimo impegno che attende il Napoli. “Ora tutti al San Paolo  per la partita di lunedì”. E ai tifosi si è rivolto anche Christian Maggio, tra i migliori nella trasferta di Bruges. “È andata bene, ma contro l’Inter dovremo fare qualche cosa di più e sfruttare al massimo il fattore casalingo. I presupposti ci sono tutti: avremo la forza, la voglia e pure il pubblico dalla nostra parte. Scudetto? Rimaniamo con i piedi per terra, il campionato è ancora lungo”, ha detto il vice capitano, ostentando comunque serenità.

Il Napoli è sempre più sicuro dei suoi mezzi e cercherà di portarsi davanti a tutti anche in campionato, dopo esserci riuscito in Europa League. Intorno agli azzurri l’entusiasmo è alle stelle e lunedì sera il San Paolo sarà una polveriera: con il tutto esaurito e 60 mila tifosi in tribuna. Pronti al rientro Higuain, Reina, Albiol e Jorginho, rimasti in Italia. E pure gli altri titolari risparmiati in Coppa. È già svanito l’allarme per il leggero fastidio muscolare di Insigne. Nessun dubbio sulla sua presenza con l’Inter, nella sfida che vale il primato.

ssc napoli

serie A
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti