Carpi, la gioia di Castori: “Grande prestazione, un successo che ci fa rivedere la salvezza”

GENOVA – La salvezza (alias il quartultimo posto) dista ancora 5 lunghezze, però questa prima vittoria esterna potrebbe rappresentare la svolta per il Carpi. Dopo tante domeniche passate a masticare amaro, nonostante prestazioni spesso non inferiori a quelle degli avversari, la neo promossa emiliana può festeggiare il primo colpo in trasferta, che per Fabrizio Castori è anche la prima affermazione personale nel massimo campionato. Il timoniere della promozione con il doppio cambio nel primo quarto d’ora della ripresa (dentro Borriello e poi Di Gaudio) ha rivoltato il tavolo a Marassi, cambiando l’inerzia del match.

CASTORI: “CON QUESTA VITTORIA RIVEDIAMO LA ZONA SALVEZZA” – “Borriello era fermo da un mese e andava gestito, non potevo metterlo dall’inizio perché non aveva i novanta minuti – spiega il tecnico del Carpi commentando ai microfoni di ’90° Zona Mista’ su Rai Due questa preziosa affermazione – L’ho sfruttato nella ripresa e lui è stato determinante per la vittoria, Marco e Zaccardo hanno dato esperienza a questo gruppo, però tutta la squadra ha fatto una bellissima partita, con una grande prestazione. Questa vittoria ci fa rivedere la zona salvezza. Non avevamo mai perso la speranza ma i punti erano davvero pochi”.

BORRIELLO: “MERITIAMO PIU’ DEI PUNTI CHE ABBIAMO RACCOLTO” – Qualcuno dei suoi ex sostenitori lo ha pure fischiato al termine, magari più per rimpianto che per altro. Marco Borriello si gode il ruolo di grande protagonista del colpo del Carpi al ‘Ferraris’, marchiato da un gol e un assist del grande ex di giornata. “Fischi dei tifosi? Uno su un miliardo. Nella vita ognuno prende le sue decisioni. Io ho fatto la mia partita come ho sempre fatto anche con il Genoa, loro hanno preso una strada e io un’altra – ha detto il centravanti ai microfoni di Premium Sport -. Adesso i rossoblù hanno Pavoletti, uno dei migliori attaccanti in circolazione. Oggi abbiamo approfittato del fatto che sono rimasti in dieci perché altrimenti non so come sarebbe finita. Siamo una squadra viva e non meritiamo i pochi punti che abbiamo. Solo in due o tre gare abbiamo sbagliato, nelle altre ce la siamo giocata e a volte abbiamo perso con un gol oltre il 90esimo”. serie A

carpi calcio
Protagonisti:
fabrizio castori
Fonte: Repubblica

Commenti