Higuain è il nuovo re del San Paolo

Da un argentino all’altro per sognare lo scudetto. Da Higuain a Maradona per tornare, da soli, in vetta al campionato dopo 25 anni. Una vita fa, insomma. Il Pipita è l’idolo indiscusso del San Paoloperché, a suon di gol, sta trascinando una città intera a successi importanti. Vinti, fino a questo momento, tutti gli scontri diretti: Lazio (5-0), Juventus (2-1),Milan (4-0), Fiorentina (2-1) e Inter (2-1). Numeri da campione vero. Maurizio Sarri se lo tiene stretto e non lo cambierebbe con nessuno al mondo. L’argentino segna da otto gare casalinghe consecutive: dal 1994 a oggi, meglio di lui, soltanto Gilardino (9, nel 2004-2005) e Vieri (11, nel 2002-03). E adesso la domanda è: chi ferma questo Napoli? La Roma si è persa, la Juventus sta risalendo ma è comunque a 7 punti e laFiorentina, ormai, conquista soltanto pareggi. L’unica a sfiorare il colpaccio è stata l’Inter, che in pieno recupero e in 10 contro 11 ha colpito due pali con Jovetic e Miranda. Quindi, all’orizzonte non si vede nessuno. Questo Napoli può essere battuto soltanto dal Napoli stesso: il troppo entusiasmo può giocare brutti scherzi.

Al di là di tutto questo, Maurizio Sarri non si può più nascondere: una città intera culla il sogno scudetto. Fino al gol di Ljiajic, il Napoli ha confermato tutte le sue qualità e Higuain è stato, semplicemente, devastante. Un attaccante così fa la differenza in ogni big match: l’argentino sta portando sempre più in alto la sua squadra, lì dove nemmeno Cavani (un altro di quelli che hanno fatto la storia del club partenopeo dopoMaradona) c’era riuscito prima di salutare tutti, fare le valigie e trasferirsi in Francia, al Psg. Adesso c’è ilBologna, poi la Roma. Ma nessuno sembra in grado di fermare il Pipita. E’ lui il nuovo re del San Paolo.

LE STATISTICHE

Escludendo casi in cui il Napoli si è trovato con partite in più rispetto agli avversari, l’ultima volta che gli azzurri si sono trovati da soli in testa alla classifica di Serie A risale al 1989-90.
Quello di Gonzalo Higuain, arrivato dopo 64 secondi, è stato il secondo gol più veloce in questo campionato (primo quello di Paloschi contro il Genoa dopo 48 secondi). Inoltre quello è stato il gol più veloce di Higuain in Serie A.
Higuain a segno da otto partite interne consecutive: dal 1994 ad oggi hanno fatto meglio solo Gilardino(nove, nella stagione 2004/2005 ) e Vieri (11, 2002/2003).
L’assist a Higuain è la prima partecipazione attiva ad una rete per José Callejon in questo campionato.
Il Napoli ha segnato sei gol nei primi 15 minuti di gioco, nessuna squadra ha fatto meglio in questo campionato.
L’imbattibilità di José Reina si è interrotta dopo 533′ in campionato.

sportmediaset

Commenti