Genoa, Gasperini striglia i suoi: ”Ora basta espulsioni”

GENOVA – Basta espulsioni. Giampiero Gasperini alza le voce e striglia i suoi: la sconfitta interna di domenica scorsa contro il Carpi, viziata dalla follia di Pavoletti (gomitata e rosso dopo 6′), non è stata ancora digerita, tanto che il tecnico rossoblu chiede un cambiamento di atteggiamento: ”Domenica non abbiamo passato una bella giornata. E’ stato sprecato il lavoro degli ultimi due mesi. Peccato aver gettato l’opportunità per una svolta, occorre essere più attenti, speriamo di aver saldato il conto”.

CLASSIFICA PERICOLOSA – A furia di buttare occasioni, il Genoa si trova in una posizione di classifica non del tutto tranquilla: appena 3 punti sul Bologna terzultimo. ”E’ un campionato particolare – ammette Gasperini -. La nostra mentalità è quella di conquistare punto dopo punto, nella fascia di squadre che come obiettivo hanno quello di salvarsi. Le situazioni ibride sono pericolose. Il rischio è di restare nel limbo, meglio fissare con chiarezza le cose”. Non tutto è però da buttare: ”Anche in dieci si è palesata una certa evoluzione sia del gioco che della condizione. A lungo abbiamo disputato un’ottima prova, di una squadra che ci crede. Il gruppo è composto da ottime persone con caratteri positivi”.

INTER DA SCUDETTO – Gasperini sarà uno degli ex della partita: la sua esperienza a Milano è stata negativa, però il giudizio sui nerazzurri di oggi non può che essere positivo: ”E’ un’Inter forte, con una rosa completa e una posizione meritata. Squadra nuova con un organico rinforzato e il vantaggio di non fare le coppe. E’ una delle accreditate a giocarsi il primo posto. Per noi è una sfida confrontarci con l’Inter, conosciamo le difficoltà che incontreremo. Contro altre squadre di livello siamo riusciti a dire la nostra in precedenza”. Non ancora sciolto il dubbio su chi sostituirà Pavoletti: ”La sua assenza ci priva di un attaccante con caratteristiche uniche – conclude l’allenatore del Grifone -. Possiamo pensare ad altre soluzioni, ovviare come nella parte iniziale o puntare su Gakpé per andare negli spazi”.
 

serie A

genoa
Protagonisti:
gian piero gasperini
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 198 volte