Nando Orsi: “Forse la sconfitta di Bologna è stata dettata dal troppo entusiasmo”

OrsiA Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Nando Orsi, allenatore

“Ieri a Bologna Il Napoli in campo c’era poco, la pressione era alta, era un test importante ma è andato male. Ci può stare di perdere ma adesso si ritorna con i piedi a terra e si comincia a ragionare più sull’aspetto tecnico che su quello emotivo. Non bisogna cercare il colpevole di ieri, la partita è andata male ma ora bisogna ripartire con il piede giusto. Sarri ricomincia a lavorare con la consapevolezza della forza della squadra ma anche della sua non invincibilità.

Reina ha detto una frase bellissima, cioè che dietro la porta si ha solo la rete e il compito del portiere è difendere la porta. Il Napoli se entra in campo con la concentrazione giusta non può perdere partite come quella di ieri.

Durante un campionato ci sono momenti in cui una squadra è in forma, altri un po’ meno, tante cose possono succedere. Forse la sconfitta di Bologna è stata dettata dal troppo entusiasmo, forse il Napoli pensava di essere invincibile invece il campionato è difficile”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti