Il Napoli non sfonda il muro eretto da Garcia e mette in cassa un punto che sa di beffa!

rudi-garcia-romaIl  Napoli di Sarri dopo aver “fatto fuori” Inter, Fiorentina e Juventus … facendo contro di esse, big del Campionato,  bottino pieno nelle passate gare, batte la testa contro il solido muro che la Roma di Garcia, a mò di provinciale, eregge al San Paolo con lo scopo di strappare agli azzurri un punticino, per niente prezioso per chi punta in alto, conquistato rinunciando totalmente al gioco, affidandosi alla buona sorte e a San Szczesny che salva in più di un’ occasione il risultato e consente ai giallorossi di tornarsene a casa con il bicchiere mezzo pieno, così come auspicato in partenza. Quello stesso bicchiere è al contrario, dalla prospettiva azzurra, mezzo vuoto …. giocando in casa e contro una squadra che non sta attraversando un periodo felice soprattutto dal punto di vista societario, aveva tutta l’ intenzione di approfittare della situazione, non prevedendo però che il volpone Garcia sarebbe stato disposto a tutto, anche a far la figura della squadretta di bassa classifica, pur di non uscire ferito dall’ arena. Ha avuto ragione lui, il francese … il suo metodo è riuscito a neutralizzare l’ attacco azzurro, il Napoli ci ha provato, ha espresso un buon gioco ma non è riuscito a vincere perchè l’ Italia si sa, non è il paese del bel gioco … ma è quel posto in cui se dai spettacolo fai divertire, fai appassionare sì ma non sempre riesci a prosperare se chi ti sta di fronte non la pensa come te (e ciò succede spesso), ha un credo opposto che si basa sulla concretezza e nulla più!!!

Tilde Schiavone – Pianetazzurro.it

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!