Il Crotone soffre di vertigini? Novara-Cesena è il big match

Il Natale della Serie B? In campo, naturalmente. Mancano due turni alla sosta ai box, indispensabile per riordinare idee e assetti. Eppure c’è chi sacrificherebbe feste, brindisi e pause dopo un dicembre ad altissimo rendimento: prendete il Novara, addirittura più brillante del Crotone, che conosce solo vittorie da 6 turni ad oggi per un totale di 11 successi in 13 gare. Escluse le prime delle classe, l’ultimo mese del 2015 ha regalato punti e morale anche ad Avellino e Spezia, squadre rigenerate tra fisionomia ed imprese di Coppa. È ancora presto per riposarsi: lo confermano l’ultimo weekend per reti segnate (35), un record in stagione, nonché gli scontri diretti che riserva il calendario. Il 27 dicembre sarà tempo di auguri, non prima della 20.a giornata di campionato.

Anticipo e testa
– Il tour de force riparte dall’anticipo al Partenio, stadio di un Avellino vittorioso nelle ultime 3 uscite, opposto alla solidità della Virtus Entella: liguri reduci dal successo più largo in B (4-1 al Vicenza) e dai gol di “Ciccio” Caputo, miglior marcatore in categoria del club con 8 reti. Numeri che naturalmente non mancano alla capolista Crotone, superata solo dal Sassuolo targato 2012/13 (45 punti) nel campionato a 22 squadre. Allo Scida la squadra di Juric, imbattuta da 8 turni, ospita il Trapani che viceversa in trasferta ha conquistato solo Salerno. Occhi sullo scatenato Budimir, a segno da 4 gare di fila. Ben due gli incroci in piena zona playoff: detto del rullo Novara, irresistibile per evoluzione, nel fortino del Piola fa capolino un Cesena risorto dopo una parentesi sbiadita. Sfida che promette spettacolo come il match del San Nicola tra Bari e Brescia, quarta contro quinta della classe: rivali diverse per identikit e velleità ma realtà positive di questo campionato. Pugliesi imbattuti in casa, lombardi in serie positiva da 5 incontri.

Livorno, vietato fallire – Agganciato al treno di testa non dimentichiamo il Pescara, squadra in grado di frenare la striscia dell’Entella (12 risultati utili) e di profanare il Biondi nel derby abruzzese. All’Adriatico arriva il Modena vulnerabile in trasferta, dove ha racimolato solo 2 punti. Resta alla finestra il Perugia tornato al successo, atteso a Vercelli dalla Pro reduce dal primo pareggio dell’era Foscarini dopo 11 partite senza mezze misure. Se i piemontesi attendono i gol di Marchi, gli umbri di Bisoli registrano il ritorno in grande stile di bomber Ardemagni. Attenzione allo Spezia di Mimmo Di Carlo, 8 punti a dicembre e l’impresa dell’Olimpico già nella storia: marcatori diversi e uomini in fiducia nel filotto ligure, al quale giova l’addio a Bjelica. Match apparentemente agevole contro il Como, senza Festa nonostante lo spirito natalizio complice un’emorragia di 14 turni a secco di vittorie. Non ridono nemmeno Livorno ed Ascoli: la gestione Mutti lamenta il salto di qualità così come l’approdo di Mangia (7 punti in 8 match). All’Ardenza non sono ammessi ulteriori passi falsi.

Dalla coda al posticipo – In caduta libera il Vicenza di Marino, senza gioie da quasi 50 giorni e precipitato nella zona che scotta. La sosta porterà consiglio, prima però c’è l’impegno interno contro il Latina uscito imbattuto dallo scontro con il Crotone. L’ex Moretti torna al Menti, teatro che auspica le reti di Raicevic e di Acosty sul fronte laziale. Dopo il pareggio della Pro Vercelli a Trapani, resta solo la Ternana targata Breda l’unica squadra allergica alle ‘X’: 7 vittorie e altrettanti ko dall’arrivo del tecnico veneto in Umbria, che al Liberati affronta la Virtus Lanciano sempre al tappeto in un dicembre nero. Il posticipo presenta un’altra squadra in difficoltà, la Salernitana, che all’Arechi ospita un Cagliari affamato sulle tracce del Crotone. D’altronde la caccia è sempre aperta.

Il Lega B Challenge di #SkySporTech con Valentina Mariani fa tappa in casa Trapani Calcio: protagonisti Nicolas Andrade…Posted by Sky Sport on Venerdì 18 dicembre 2015

Fonte: SkySport

Commenti