Milan, Donnarumma: ”Il mio anno speciale, sogno lo scudetto”

MILANO – “Sono nato milanista, poi mio fratello ha iniziato a giocare nel Milan e quindi la passione è aumentata fino a diventare amore per i colori rossoneri”. Gigi Donnarumma, 16 anni, quei colori li difende non più come portiere della Primavera, ma come estremo difensore titolare della squadra di Mihajlovic. Non è facile debuttare in A a 16 anni, quasi impossibile farlo in uno dei ruoli più delicati, eppure Donnarumma ci è riuscito. Le sue sono vacanze di Natale speciali: “Adesso – ammette in un’intervista a Sky Sport 24 – il sogno è vincere lo scudetto e magari alzare al cielo la Champions League, da tifoso rossonero l’ho visto fare a grandi campioni e un giorno vorrei imitarli”.

Sacrifici Donnarumma ne ha fatti. “Sono andato via dalla mia città, Castellammare di Stabia, a 14 anni. Non è stato facile lasciare la famiglia e gli amici. All’inizio è stata dura, ma dovevo abituarmi in fretta per continuare a seguire il mio sogno”. Ha fatto bene a non mollare, anche perché di sogni ne ha realizzati tanti, ad esempio per lui era sempre “stato un sogno vedere Buffon da vicino, magari affrontarlo come è successo un mese fa. Quando mi ha abbracciato alla fine di Juve-Milan mi sono emozionato perché mi ha fatto i complimenti e lo ringrazio tanto”.

La stagione del Milan sta vivendo di alti e bassi, la vittoria contro il Frosinone prima della sosta è servita a riportare il sereno. “Potevamo fare di più, ma siamo stati anche sfortunati. La bella vittoria di Frosinone ci da’ la possibilità di passare un Natale tranquillo, siamo un grande gruppo. L’Europa manca da qualche anno e ce la metteremo tutta per tornarci, il nostro obiettivo è qualificarci per la prossima Champions League”.
 

milan ac

serie A
Protagonisti:
Gianluigi Donnarumma
Fonte: Repubblica

Commenti