Bologna, Donadoni senza paura: ”Contro il Milan a viso aperto”

BOLOGNA – A Milano per vincere. E’ l’imperativo di Roberto Donadoni, tecnico del Bologna, che conta di fare uno sgambetto alla sua ex squadra da calciatore: ”Giocheremo in uno stadio che dà grandi motivazioni, chiedo ai ragazzi un atteggiamento propositivo, dobbiamo osare di più rispetto all’ultima gara giocata contro l’Empoli e giocare a viso aperto”.

”FAREMO LA NOSTRA GARA” – I rossoneri sono sesti in classifica con 28 punti dopo 17 giornate, mentre i rossoblù sono quindicesimi a quota 19. ”Abbiamo il dovere di andare a Milano per fare la nostra gara – sottolinea Donadoni in conferenza stampa -, cercando di mettere in difficoltà un avversario che ha forza e talento, ma vogliamo assolutamente misurarci con loro. Questo non significa andare allo sbaraglio ma giocare con la testa giusta, consapevoli delle nostre qualità e con il desiderio di metterci in mostra”. Prima della sosta c’era stato il ko interno contro l’Empoli. Una partita da dimenticare per Donadoni: ”Dobbiamo ragionare molto da squadra, il nostro risultato non passa tanto dai solisti quanto da un discorso di collettivo. Dobbiamo evitare di impaurirci e di arretrare il baricentro. Con l’Empoli in questo senso non siamo stati troppo bravi, bisogna essere più aggressivi e al contempo limitare il più possibile le fonti di gioco del Milan”, conclude il tecnico rossoblù.

TORNA GIACCHERINI – La sosta ha riportato a disposizione Emanuele Giaccherini, ma ha tolto Brienza, fermo almeno 2 settimane. Assenti anche Rizzo e Crisetig, mentre torna dalla squalifica Diawara che prenderà il posto al centro del centrocampo, al suo fianco si giocano due maglie Taider, Brighi e Donsah. In difesa il ritorno in buone condizioni di Maietta lo mettono in concorrenza con Gastaldello e Oikonomou, che comunque partono favoriti. Previsti quasi 1500 tifosi al seguito dei rossoblù. Probabile formazione (4-3-3): Mirante, Rossettini, Gastaldello, Oikonomou, Masina; Taider, Diawara, Brighi, Mounier, Destro, Giaccherini.

serie A

bologna fc
Protagonisti:
roberto donadoni
Fonte: Repubblica

Commenti