Cesarano: “Probabilmente Sarri contro l’ Inter punterà su un 11 diverso dal solito”

cesaranoRINO CESARANO, storica firma del Corriere dello Sport, è intervenuto a “FUORI GARA”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino. Ecco quanto ha affermato: “Ho incontrato Sarri al San Paolo, era preoccupato dell’eccessiva euforia e si raccomandava di non caricare troppo l’ambiente perché la squadra è concentrata ed ha ormai acquisito la mentalità giusta. Era, ovviamente, contento dei suoi ragazzi, nonostante qualche sofferenza tattica contro un’ottima squadra contro il Sassuolo. È un allenatore convinto di sé e sa bene che la società farà il massimo sul mercato. Inoltre mi ha detto che con l’Inter avrebbe rivisto qualcosa, forse punterà su un undici diverso per motivare tutta la sua rosa. Probabilmente Sarri interverrà a centrocampo e questo mi preoccupa. Credo che giocherà Valdifiori al posto di Jorginho e David Lopez al posto di Hamsik. Higuain, invece, va gestito. Non so se l’argentino sarà del match, io partirei con Gabbiadini titolare. L’Inter è una squadra arrabbiata, vorrà riscattare la sconfitta in campionato. Mercato? Barba e Grassi sono due belle idee, col secondo più vicino del primo. Grassi è un giocatore di grandissima prospettiva, è nel giro dell’Under 21 e, caratterialmente, ha superato quel momento difficile dopo le dieci giornate di squalifica rimediate in Primavera dopo una frase razzista ad un avversario di colore. Grassi non ha giocato tantissimo in Serie A, è vero, ma quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene. È un centrocampista polivalente e, a mio avviso, potrà essere inserito subito in organico. Farei attenzione anche alle operazioni estere: Kramer, ad esempio, può essere un’opzione per giugno, dunque sarà fondamentale la qualificazione in Champions”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 439 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!