Carmine Tascone: “Se arrivasse solo Grassi sarei sorpreso, perché De Laurentiis aveva promesso due giocatori importanti”

Carmine_TasconeCARMINE TASCONE, talent scout e direttore generale Damiano Promotion: “Sarri, per me, è il terzo allenatore in Italia dopo Allegri e Sousa. Contro l’Inter, però, non mi sono piaciute diverse cose. Sarri non doveva rivoluzionare la corsia mancina, ovvero quella che il Napoli sfrutta maggiormente. È stato scelto un turnover eccessivo. Mancini poteva risparmiarsi quell’uscita. È vero, Sarri ha commesso un errore, ma non dimentichiamo che per anni l’allenatore azzurro ha vissuto campionati diversi, spesso dilettantistici. È in Serie A da soli due anni e Mancini poteva anche accettare le scuse e basta. Tonelli è un grandissimo giocatore, uno dei difensori più forti in circolazione. Barba è un classe ’93 ma mi convince meno anche perché ha minor esperienza. Grassi è un ottimo centrocampista, ha grandissima personalità, ma è ancora molto giovane e, in tutta sincerità, se arrivasse solo lui sarei sorpreso, perché De Laurentiis aveva promesso due giocatori importanti. Grassi potrà diventare un campione, chi può dirlo? Ma ad oggi è ancora troppo acerbo. Contro la Sampdoria mi aspetto la stessa formazione di sempre. Montella mi preoccupa, conosce il calcio, ma la Sampdoria non ha grandissime individualità. Per fortuna mancherà Soriano, un giocatore che mi piace molto e che avrei visto bene al Napoli, ma non come mezzala”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti

Questo articolo è stato letto 527 volte