Sergio Curcio: “Sono sicuro che Grassi sarà un futuro pilastro della nazionale”

curcioSERGIO CURCIO, giornalista del sito PerSempreNapoli.it: “Il calcio cambia e dovrebbe cambiare anche lo spessore culturale di chi gioca in Serie A. Sarri ha sbagliato ed è stato tradito da un momento di rabbia, di tensione per le decisioni di Valeri. Dopo l’errore, però, si è scusato e Mancini avrebbe dovuto accettarle e chiudere così la vicenda. Sono sicuro che Grassi sarà un futuro pilastro della nazionale. Può essere un valore aggiunto, soprattutto per il campionato e meno per l’Europa League. Il Napoli, come la Juve, sta puntando sui giovani italiani e fa bene, è una strategia intelligente. Tuttavia mi aspetto l’arrivo di un giocatore di maggior spessore in mediana. Giuntoli ha grande esperienza e si è circondato di persone intelligenti, molto competenti. Probabilmente De Laurentiis ha trovato un ponte importante tra il settore giovanile e la prima squadra. In difesa punterei su Barba e non su Tonelli. È più giovane e, soprattutto, ha un piede più sensibile dal punto di vista tecnico. In un’ottica di lungimiranza Barba è il profilo ideale. Contro la Sampdoria sarà una gara difficile sia dal punto di vista tecnico che psicologico. Svaniti i sogni di gloria, Montella penserà soprattutto a non prenderle. Per la lotta allo scudetto dobbiamo temere tutte le squadre e, soprattutto, noi stessi, e i nostri cali di tensione”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti

Questo articolo è stato letto 588 volte