Atalanta, Reja: “Contro il Carpi dobbiamo cambiare rotta”

Atalanta, Reja: "Contro il Carpi dobbiamo cambiare rotta"Edy Reja (ansa) BERGAMO – “E’ ora di cambiare rotta. Contro il Carpi vediamo di trovare la dovuta attenzione. Questa partita può segnare la svolta. Un pareggio lascerebbe tutto invariato, vincendo faremmo un bel salto”. Il tecnico dell’Atalanta, Edy Reja, inquadra così la delicata sfida in Emilia.

“VINCENDO SI RITROVA SICUREZZA” – L’Atalanta non vince da 11 gare (6 dicembre, 3-0 al Palermo) e il tecnico chiede ai suoi di interrompere un digiuno durato fin troppo. “Ci manca una vittoria per ritrovare sicurezza. Siamo carichi, abbiamo lavorato bene durante la settimana. Auguriamoci anche che qualche episodio ci possa girare a favore”. In caso di risultato negativo, la panchina di Reja inizierebbe a scottare. Reja ne è consapevole. “Ci mancherebbe altro, sarebbe anormale che uno come me, dopo 11 gare che non vince, non si sentisse in discussione. Io mi metto in gioco sempre. Sono momenti in cui bisogna avere fermezza e dare sicurezza al gruppo. Spero quindi che il vento giri. Ci sono episodi che ti possono condannare o favorire in una gara, come con la Fiorentina. E’ da un po’ di tempo che siamo a credito, ma è chiaro che non posso aspettarmi colpi di fortuna. Comunque la squadra ha il piglio giusto, sono fiducioso”.

“PER IL CARPI PARTITA DELLA VITA” – Servirebbe, però, maggior sangue freddo. “Bisogna avere attenzione e concentrazione per tutti i 90 minuti. Noi forse cerchiamo di spingere un po’ di più a discapito dell’organizzazione e, invece, a volte bisogna saper aspettare, essere più lucidi nel valutare la situazione”. A Carpi il clima sarà incandescente perché gli emiliani si giocano molte delle ultime chance salvezza. “Per loro sarà la partita della vita – dice Reja -. Hanno un modo di giocare che ti concede pochissimo. Bisognerà stare attenti da metà campo in su perché hanno giocatori rapidi e fisici. Attenzione sui lanci lunghi, che cercano sempre. E attenti anche sulle seconde palle”.

DUBBI IN DIFESA E IN ATTACCO – La formazione è legata alle condizioni di Toloi, che negli ultimi giorni ha lavorato a parte per un affaticamento. Se non dovesse farcela, Reja potrebbe rimpiazzarlo con Masiello, che altrimenti giocherebbe da terzino destro. Sicuro, in compenso, il rientro di Paletta al centro della difesa. A centrocampo conferma per Cigarini, da decidere l’attacco. Senza Gomez, il tecnico potrebbe schierare insieme Pinilla e Borriello, con Diamanti in appoggio.

atalanta

serie A
Protagonisti:
edy reja

Fonte: Repubblica

Commenti