Lo sfogo di Inler: “La vita a Leicester mi sta facendo male”

InlerCiaoNeanche un terremoto riesce a rovinare i sogni di gloria del Leicester. E parliamo di un sisma vero, non di uno figurato, come potrebbe essere interpretato lo sfogo di Gokhan Inler raccolto dallo Star, dove il centrocampista arrivato in estate dal Napoli per 5 milioni di sterline ha sostenuto che la vita a Leicester “gli sta facendo male” perché gioca poco o nulla (attualmente è la quarta scelta dietro a Danny Drinkwater, N’Golo Kante e Andy King). “A gennaio ho rifiutato diverse offerte, perché Ranieri mi aveva detto che contava su di me – si è lamentato il capitano della Svizzera – ma da quel momento non ho più giocato e ora sono in una situazione critica. Però non intendo rinunciare al progetto: volevo una sfida e l’ho avuta e lotterò per riconquistare un posto da titolare”. Frasi che in un qualunque altro club avrebbero probabilmente lasciato più di un segno, ma che nell’oasi felice di Claudio Ranieri non sembrano aver fatto danni. Esattamente come il terremoto registrato in città lo scorso 27 febbraio, proprio mentre al King Power Stadium il Leicester stava giocando contro il Norwich.

fonte – la gazzetta.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 846 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!