PALLANUOTO – La Rari Nantes Napoli in casa della capolista

Rari Nantes in vascaPer la Rari Nantes comincia il ciclo di ferro. Quattro squadre d’alta classifica sulla strada della formazione napoletana, che deve provare a conquistare punti salvezza contro avversarie impegnate nella bagarre playoff. Si comincia alle 15 di domani, sabato 12 marzo, con la trasferta di Messina nella tana del Cus Unime, il team che con 18 punti all’attivo guida solitario la classifica del girone. Un’autentica corazzata quella peloritana che, forte dell’apporto garantito da tanti buoni giocatori tra cui spicca l’ex azzurro Vittorioso, sin qui ha conquistato sei successi ed incassato una sola sconfitta, alla quarta giornata contro il San Mauro. Per la Rari Nantes, costretta a fare a meno di Autiero e Paganelli, squalificati per un turno dal giudice sportivo dopo le espulsioni rimediate venerdì scorso, nonché dell’indisponibile Nina, un impegno sulla carta proibitivo, anche se nella pallanuoto non si può mai dare nulla per scontato.

“Queste paradossalmente sono le partite migliori da preparare”, sottolinea il tecnico Elios Marsili. “Andiamo a Messina per confrontarci contro una grande squadra, forse la migliore del girone, per provare ad esprimere il nostro gioco e per far bella figura. Non avremo niente da perdere, potremo giocare in scioltezza, entrando in acqua con la serenità che dovrà consentirci di fare, se non altro, una buona prestazione. Tra l’altro nello scorso campionato in una situazione più o meno simile riuscimmo a strappare un ottimo pareggio, chissà che la storia non possa ripetersi”. Le indicazioni emerse negli ultimi giorni sono confortanti: “Ho visto i ragazzi allenarsi veramente bene, con la giusta carica e determinazione. C’è voglia di migliorare la classifica, di tirarsi fuori da questa brutta situazione, ma soprattutto c’è desiderio di crescere, di fare esperienza e di giocare un grande girone di ritorno. Le tante assenze? Vero che mancheranno giocatori importanti, ma per fortuna – conclude Marsili – per questa trasferta avremo a disposizione i tre doppi tesserati del Posillipo, che potranno scendere in vasca”.

In settimana, intanto, è arrivato il chiarimento di Peluso, protagonista suo malgrado dell’infortunio all’orecchio occorso al rarinantino Acunzo nel derby della scorsa settimana. Il giocatore del Nuoto 2000 ha professato la sua buona fede e si è detto dispiaciuto per l’incidente capitato al suo vecchio compagno nelle giovanili della Canottieri.

La sfida tra Cus Unime Messina e Rari Nantes Napoli, valevole per l’ottava giornata del campionato di serie B, girone 4, sarà diretta dall’arbitro Nicolai.

Commenti

Questo articolo è stato letto 673 volte