Aronica: “Sarri? Bravo a sistemare la difesa dopo la gestione Benitez. Sarò allo stadio per Palermo-Napoli”

L’ex azzurro Salvatore Aronica ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport: “Scudetto al Napoli, Champions alla Juve e Palermo che resta in Serie A. So che la città vive per il calcio e immagino cosa vorrebbe dire per i tifosi vincere lo scudetto. Sarebbe una ventata di novità anche per il calcio italiano.
Cambio allenatore al Palermo? Ciò che sta accadendo finisce con il destabilizzare lo spogliatoio ma soprattutto fa disamorare la piazza. Ecco, in questo Palermo è molto diversa da Napoli: lì avrebbero fatto fuoco e fiamme, qui invece c’è più che altro disaffezione.
De Laurentiis e Zamparini? Sono molto diversi. De Laurentiis è un imprenditore oculato che si affida ai suoi collaboratori, nei quali crede tanto e che è restio a cambiare. Direi che lui e Zamparini hanno due modi opposti di gestire una società di calcio. La difesa del Napoli? Non era facile riuscire a sistemare così bene la fase difensiva dopo la gestione Benitez. Credo che parte del merito ce l’abbia anche il mio amico Reina, che oggi andrò di sicuro a trovare in albergo. Palermo-Napoli? Sarò allo stadio, sono curioso di vedere dal vivo Pezzella, il napoletano del Palermo. Per certi aspetti ricorda un po’ il sottoscritto a inizio carriera: è un ‘terzinaccio’ dal grande fisico. Gli auguro un grande futuro”.

Commenti