Il Roma – Gli azzurri devono fare meglio lontano dal San Paolo

Non sono pochi. 25 punti in trasferta sono tanti, ma potrebbero non bastare. Almeno per svegliarsi dal sogno scudetto e viverlo per davvero. La Juve ha vinto ancora, bisogna tenere il loro passo. E fuori casa di punti ne hanno conquistati 32: il Napoli deve fare meglio lontano dal San Paolo. E deve cominciare a farlo subito: a conti fatti, gli azzurri fuori dalla Campania hanno vinto sette volte. Poi quattro pareggi e tre sconfitte. Tutti gli stop incassati in questo campionato sono arrivati sempre in trasferta. Ecco il campanello d’allarme che a Sarri dà qualche preoccupazione. A partire dalla partita di domani, dove a Palermo non c’è deroga alla vittoria.

UNA MEDIA DI 1,78 PUNTI per i partenopei, che l’allenatore azzurro vorrebbe portare ad almeno quota 2 (la Juve è a 2,3). Non è uno scarto da poco, ma il tecnico toscano conosce bene l’andamento della Juventus, e sa che la matematica non è un’opinione. Se si vuole scavalcare i bianconeri bisogna fare meglio di loro. Anche fuori casa. E bisogna partire già domani sera, senza scuse né alibi. Non è un caso se tutte le sconfitte dei partenopei sono arrivate in trasferta: azzurri sconfitti alla prima col Sassuolo al Mapei Stadium, poi al Dall’Ara giusto tre mesi fa e, ovviamente, allo Juventus Stadium il 13 febbraio scorso, partita che i tifosi azzurri di certo non dimenticano.

L’ULTIMO SUCCESSO DEL NAPOLI in trasferta è dello scorso 2 febbraio, guarda caso prima della partita contro la Juventus. 0- 2 in casa della Lazio. Poi il meccanismo si è inceppato. Sconfitte e pareggi per un Napoli che domani deve rimettersi a correre, soprattutto se si vuole inseguire la Juventus. Va migliorato il rendimento lontano dal San Paolo in maniera decisa. Così potrebbe non bastare. Per questo Sarri ha lavorato in questa settimana cercando di isolare la sua squadra dalle tanti voci che sono arrivate da Palermo. Si parla di una squadra rosanero in disarmo, ma in realtà l’insidia è reale. È arrivato il sagace Walter Novellino, che ha un solo compito: impedire che il Palermo perda. Molto dipenderà da cosa succederà nel “derby” salvezza tra le due cenerentole (presunte) di inizio stagione, vale a dire Carpi e Frosinone. Si segue con attenzione la squadra gialloblu: se Stellone dovesse vincere per il Palermo la partita di domani diventerebbe la gara della vita. Napoli che deve tenere i nervi saldi: non pensare alla Juventus e nemmeno a cosa potrebbe accadere con i famosi “se e ma”. La sola alternativa è la vittoria, il Napoli e Sarri lo sanno bene.

Fonte: Il Roma

Commenti