De Canio: “Contro il Napoli vittoria meritata. Higuain? Irrati ha applicato il regolamento”

Quattro punti in due gare. L’Udinese si tira fuori dalla zona calda e mette un cuscinetto di sei punti tra se e la terz’ultima. Merito anche di Luigi De Canio, che dimostra la bontà della scelta compiuta dai friulani. Forse l’allenatore lucano si sarebbe aspetto un po’ più di considerazione dal calcio italiano: “Nel calcio molto spesso non prevale l’aspetto meritocratico” – si legge nelle pagine de La Gazzetta dello Sport – “Non credo di aver mai sbagliato un campionato perché l’esperienza di Catania non posso neppure considerarla. Invece, ho dovuto aspettare a lungo un’altra occasione. Ora dimostrare le mie qualità mi dà ancora più soddisfazione anche se non ho da prendermi alcuna rivincita.Quando si subentra è evidente che ci sono difficoltà, ma io ho trovato una squadra ben preparata sotto tanti aspetti dal mio predecessore. La cosa più importante in questi casi è lavorare sull’autostima. Ho apportato alcuni accorgimenti tattici e riscoperto degli elementi che stavano giocando poco ma che avevano grandi motivazioni”.

De Canio torna su Udinese-Napoli: “La direzione di gara non ha assolutamente condizionato il risultato perché la nostra vittoria è stata del tutto meritata. Nel caso di specie la decisione dell’arbitro è stata ineccepibile. Logicamente dispiace a tutti che il campionato possa perdere per 4 turni un campione quale Higuain. Il Napoli farà legittimamente valere le proprie ragioni, ma Irrati ha semplicemente applicato il regolamento in quella circostanza come in tutti gli altri episodi. Dacia Arena? Stadio bellissimo all’interno del quale il pubblico può darci una grossa mano per centrare la salvezza. L’Udinese quanto ad organizzazione e strutture è un modello difficilmente riscontrabile in Italia”. In chiusura d’intervista domanda quasi d’obbligo sul rapporto con Di Natale? “È chiaro che Totò è sempre stato protagonista ed ora lo è meno. Deve solo lavorare e sentirsi parte integrante della squadra come gli ho chiesto. Può dare un contributo importante anche come uomo spogliatoio”.

Fonte: Gianlucadimarzio.com

Commenti