Scommesse, i legali di Conte: “E’ estraneo, deve essere assolto”

I legali di Antonio Conte, sostengono l’estraneità del ct della Nazionale alla vicenda del calcioscommesse. “Pertanto, va assolto dal giudice per l’udienza preliminare di Cremona”. Queste le parole in aula degli avvocati Francesco Arata e Leonardo Cammarata che, nei prossimi giorni, presenteranno anche una dettagliata memoria difensiva per argomentare come siano a loro avviso infondate le accuse nei confronti del tecnico. “Quello delle scommesse e quello di Antonio Conte sono due mondi completamente diversi”, hanno detto i difensori.

Per Conte, imputato per frode sportiva in relazione ad Albinoleffe-Siena del 2011, la richiesta della Procura di Cremona è di sei mesi con la condizionale. La sentenza è attesa prima dell’inizio degli Europei in Francia grazie al rito abbreviato.

Fonte: SkySport

Commenti