Brocchi, in allenamento spunta il drone. Abbiati: “Ha le idee chiare”

Il drone per catturare le immagini degli allenamenti dall’alto è una delle novità introdotte da Cristian Brocchi nei suoi primi giorni da allenatore del Milan. Una soluzione che rientra fra le metodologie sperimentate dall’ex centrocampista nelle ultime due stagioni alla guida della Primavera rossonera. Per provare a trasmettere alla squadra le proprie idee di gioco nel più breve tempo possibile e preparare al meglio l’esordio di domenica contro la Sampdoria, Brocchi ha anche tenuto una riunione di analisi video prima dell’allenamento del pomeriggio, a cui non ha partecipato Luiz Adriano, fermato dalla febbre.

Abbiati: “Brocchi è molto preparato” – Prima avversari, poi per tanti anni compagni di squadra e amici, adesso Cristian Brocchi è diventato l’allenatore di Christian Abbiati. “Giocavamo contro nelle giovanili e nei primi anni di carriera. Sarà da 20 anni che lo conosco e c’è sempre stato un legame forte – spiega il portiere rossonero ai microfoni di Milan Channel – Brocchi arrivò nel 2001 al Milan, poi siamo stati in camera assieme per anni con Gattuso. Molti venivano a parlare in camera nostra e ci siamo presi tante soddisfazioni. Il Milan era veramente la squadra più forte del mondo all’epoca”. Ne sono passati di anni e adesso inizia una nuova era. Abbiati conosce bene Brocchi ed è pronto a scommettere su di lui come allenatore. “Cristian ci mette passione nelle cose che fa. Ha tanta umiltà e sul campo era un peperino. Anche solo per 5 minuti in campo, lui dava comunque tutto, potevi contare su di lui, era molto affidabile – ha spiegato il portiere – Lo vedo molto preparato, ha le idee chiare, spero che le riesca a metterle in pratica. Andrà avanti per la sua strada e quest’esperienza per lui deve essere sicuramente positiva. Non sarà facile, ma lui è uno che accetta le sfide e speriamo possa vincerle: sta iniziando a lavorare sulle idee di gioco”.

Fonte: SkySport

Commenti