Empoli, Giampaolo: “Carichi per l’Inter, fa piacere l’affetto dei tifosi”

Empoli, Giampaolo: "Carichi per l'Inter, fa piacere l'affetto dei tifosi"Marco Giampaolo (lapresse) EMPOLI – La salvezza è in cassaforte da tempo ma il finale di campionato offre ancora spunti interessanti per Marco Giampaolo, tecnico dell’Empoli, pronto per la sfida di domani pomeriggio in casa dell’Inter nel primo anticipo della giornata numero 37, la penultima.

“GARA AFFASCINANTE” – “Ci aspetta una gara affascinante – spiega il tecnico dell’Empoli -, una partita che i calciatori hanno piacere di giocare. Ma il piacere va unito al giusto atteggiamento perché l’Inter è una squadra che non sai mai cosa può fare. E’ forte davanti e di spessore fisico dietro, se fa le partite che sa fare è una squadra difficile da battere. Giocare a Milano ti dà motivazione, ma noi non dovremo andare a giocare di tacco e di punta perché rischiamo di fare figuracce, non sai mai cosa aspettarti”.

“FA PIACERE AFFETTO TIFOSI” – L’obiettivo dei toscani a due gare dalla fine resta il decimo posto. “Le ultime due partite capitano a puntino. A Milano le motivazioni vengono da sole, mentre col Torino abbiamo uno scontro diretto che può permetterci di raggiungere il nostro obiettivo. Sarà un bel finale di campionato”, spiega Giampaolo che oltre che al campo si guarda anche fuori. I tifosi vogliono che resti e gli hanno dedicato cori, striscioni e magliette. “Fa piacere tutto questo affetto. La cosa da sottolineare è che tutto questo è nato spontaneamente. E’ una cosa che se vogliamo mi imbarazza anche perché io sono uno che ci tiene poco ai convenevoli, però posso dire che mi ha fatto piacere perché nasce da un rapporto iniziato otto mesi fa. All’inizio c’erano poca fiducia e tanti punti interrogativi però io ho fatto l’allenatore i tifosi hanno fatto i tifosi e il rapporto è sbocciato senza intermediazioni e penso che abbia un valore diverso, più importante”.

“FUTURO? TRA UNA SETTIMANA IDEE CHIARE” – Sul suo futuro Giampaolo non si sbilancia ma spiega che la cosa non andrà per le lunghe. “Il prossimo futuro non lo posso prevedere, non sono in grado di parlarne adesso, ma non mi resta che attendere con grande serenità e aspettare. Con la società comunque io parlo quotidianamente. Penso che tra una settimana avremo le idee più chiare, non faremo un post campionato nell’incertezza, non prenderemo in giro nessuno. Il mio obiettivo era quello di ripagare la fiducia della società”. Sul tecnico intanto sembra essersi concentrato l’interesse di alcuni club si parla del Chievo e addirittura del Milan. “Anche queste voci le vivo con grande serenità. In passato ho avuto tanti colloqui sono stato a un passo da più squadre e ho maturato un’esperienza che mi fa essere adesso molto pratico e realista. Quando sarà il momento valuteremo senza fantasticare”.

TORNA TONELLI – Contro l’Inter il tecnico recupera Tonelli ma non avrà Mchedlidze. “Lorenzo ha fatto di tutto per esserci – spiega – vuole giocare. La squadra l’ho trovata con la solita serenità con la solita allegria e sono convinto che ci tengano anche loro a fare una grande gara. Aspettiamo il responso su Levan per averlo per l’ultima giornata. In panchina – conclude Giampaolo – verranno due ragazzi della primavera, Tchanturia e Fantacci”.

empoli calcio

serie A
Protagonisti:
marco giampaolo

Fonte: Repubblica

Commenti