Playoff LegaPro, che Pisa! Il Foggia vince a Lecce

LECCE-FOGGIA 2-3
3′ e 6′ Iemmello (F), 37′ Moscardelli (L), 41′ Sarno (F), 71′ rig. Lepore (L)

Il Foggia espugna il rettangolo del Lecce, nell’andata delle semifinali play off di Lega Pro, segnando tre gol nel primo tempo e centrando una importantissima vittoria esterna per 3-2. Dopo appena 7 minuti di gara i rossoneri di De Zerbi conducevano per 2-0 grazie ad una doppietta del bomber Iemmello, ancora una volta letale sotto porta. Il primo gol è arrivato al 3′. Il Lecce con Moscardelli ha riaperto la gara al 37′, bravo a sfruttare un pallone nell’area foggiana, ma il Foggia con Sarno su assist di Iemmello al 41′ ha riportato i suoi sul doppio vantaggio. Al 43′ palo dello stesso Moscardelli. Nel secondo tempo al 26′ ancora il Lecce in gol con Lepore. Un gol importante per la squadra di Braglia, che lascia aperto l’incontro di ritorno domenica prossima a Foggia.

PISA-PORDENONE 3-0
12′, 13′ e 56′ Lores

Il Pisa non sbaglia nulla, il Pordenone deve arrendersi. Finisce 3-0 per i nerazzurri l’andata delle semifinali playoff contro i friulani. La squadra toscana allenata da Rino Gattuso nel primo tempo domina l’avversario e chiude la contesa quasi subito grazie alla doppietta di Flores Varela: l’attaccante uruguaiano prima sblocca in spaccata su cross di Mannini dalla destra e poi, due minuti più tardi, raddoppia con un sinistro ad incrociare su assis di Tabanelli.

Il 3-0 potrebbe arrivare quando proprio Tabanelli centra la traversa a inizio ripresa; il tris si concretizza al 10′ del secondo tempo, con il Varela-show che contninua e si concretizza dopo uno scambio Cani-Mannini. Tra i due episodi l’unico acuto degli ospiti: tiro centrale di Berrettoni che non impensierisce il portiere di casa.

Dalle 18 l’altra semifinale ovvero l’atteso derby pugliese del Via del Mare tra Lecce-e Foggia. Le partite di ritorno si disputeranno domenica 29 maggio a campi invertiti. In caso di parità di gol, tempi supplementari ed eventuali calci di rigore.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 411 volte