Carlo Genta: “Sarebbe paradossale se non fosse convocato Insigne per l’Europeo, è stato per lunghi tratti il migliore giocatore italiano”

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Carlo Genta, giornalista

“Per un giovane non è importante essere aggregato alla prima squadra e guardarsi la partita dalla panchina o dalla tribuna, per crescere i giovani hanno bisogno di giocare in qualunque categoria, ma con i grandi e l’Italia può diventare come il Brasile o l’Argentina.

Jorginho ha disputato un campionato straordinario e vista l’assenza di Verratti in Italia, in quel ruolo il centrocampista del Napoli è il migliore. Montolivo ha disputato una stagione al di sotto della norma per cui non vedo alternative a Verratti che non sia Jorginho. Per ciò che concerne Insigne, sarebbe paradossale se non fosse convocato per l’Europeo perché è stato per lunghi tratti il migliore giocatore italiano”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 559 volte