Pietro Lo Monaco: “Il fatto che Conte abbia messo da parte Jorginho, vuol dire aver privilegiato altri fattori”

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pietro Lo Monaco

“Le convocazioni dell’Italia rappresentano lo specchio della Nazione. Un allenatore che si appresta ad affrontare una competizione così importante e che ha già firmato con un’altra squadra mi dà l’impressione di essere un ct poco attento che deve solo concludere il suo mandato e andare via. E’ chiaro che poi si butta sul prodotto esperto e il fatto che Conte abbia messo da parte Jorginho che è uno dei migliori in quel ruolo, vuol dire aver privilegiato altri fattori. Tra Jorginho e Montolivo non c’è partita, ma bisognava dare prima al centrocampista azzurro la possibilità di crescere nel tessuto della squadra, per cui ci sta adesso mettere fuori chi è arrivato per ultimo, ma non mi piace il valore della nostra Nazionale che non ha grandi valori tecnici.

Non voglio dare lezioni a nessuno, ma nell’organico del Napoli due o tre elementi di grande spessore tecnico e di personalità farebbero lievitare tutto il resto del contesto e se il contesto è già 9, magari arrivo a 11, che poi è ciò che serve per primeggiare in campo europeo e per vincere lo scudetto”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti