Lazio, Adriano stavolta è vicino: primi gol, Kishna in evidenza

Lazio, Adriano stavolta è vicino: primi gol, Kishna in evidenzaAdriano  ROMA – Accelerata per Adriano, in Spagna sono sicuri che a breve il terzino brasiliano volerà a Roma per chiudere con la Lazio. Si tratterebbe del primo acquisto (eccezion fatta per il portiere croato Vargic, preso già a gennaio) in questa sessione di mercato che procede sempre più a rilento. 
 
DIGNE SPINGE ADRIANO ALLA LAZIO – La mancanza di operazioni nei primi giorni di luglio è stata la causa ufficiale (se in realtà c’era un secondo fine si saprà solo più avanti) delle dimissioni lampo di Bielsa ed è un problema che ancora contraddistingue la strategia di mercato biancoceleste. Un impasse che secondo i media spagnoli, insomma, potrebbe essere spezzata da Adriano, ma dal centro sportivo di Formello arrivano segnali contrastanti: la Lazio dopo aver lavorato con gli agenti del giocatore del Barcellona era convinta di prenderlo a zero, ma con il passare del tempo si è invece rivelato necessario un indennizzo di circa 1,5 milioni, ritenuti troppi a fronte di investimento che già conta un quadriennale da oltre 2 a stagione proposto al brasiliano. L’acquisto di Digne dal Psg, però, potrebbe spingere il Barça ad abbassare un po’ la cifra e a quel punto, con uno sforzo da parte di Lotito, si potrebbe arrivare davvero a un punto di accordo.
 
FINISCE 19-0 IL PRIMO TEST AMICHEVOLE – Intanto nel ritiro di Auronzo di Cadore prosegue la contestazione dei tifosi presenti, che hanno esposto un altro striscione polemico verso la società: “Lotito, Tare: responsabili di questa lenta agonia. Togliete il disturbo, andate via”. Si preannuncia un’altra contestazione congiunta anche nella giornata di giovedì, con manifestazioni di dissenso sia a Roma, vicino Piazza del Campidoglio, che nel ritiro sulle Dolomiti. Non proprio il clima ideale per Simone Inzaghi, che intanto misura contro i dilettanti dell’Auronzo la sua prima Lazio, vittoriosa per 19-0: il modulo è sempre il 4-3-3, a segno Kishna con un poker, tripletta di Oikonomidis, doppiette di Djordjevic, Milinkovic e Onazi, un gol a testa per Murgia, Palombi, Lombardi, Morrison, Javorcic e Mauricio.

BASTA: ” DOBBIAMO ISOLARCI DAI PROBLEMI” – Al termine della partita Dusan Basta ha parlato in conferenza stampa: “Siamo lavorando bene, con serietà. Conosciamo già le regole e i metodi di Inzaghi. C’è scetticismo? Noi non possiamo fare altro che provare a concentrarci sul campo, questi 3-4 giorni ci siamo riusciti. Fin dall’inizio dobbiamo cercare di creare un bel gruppo, il calcio è uno sport collettivo, dobbiamo lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi. Essere allenatore o calciatore della Lazio non è facile, ci sono delle pressioni perché è un grande club. Ma dobbiamo isolarci dalle cose che sono successe e pensare solo al campo. Con i risultati la gente potrà tornare allo stadio”. Sarebbe utile anche qualche innesto dal mercato: “Abbiamo avuto dei problemi che si risolveranno. Con dei rinforzi, diciamo un paio di acquisti buoni, possiamo fare una bella squadra. Il caso Bielsa? Queste cose non devono disturbarci, dobbiamo concentrarci soltanto sul campo e sull’obiettivo di tornare in Europa”. Infine una panoramica sullo spogliatoio, a partire dai casi Felipe e Keita: “In tutte le società ci sono dei contrattempi. Questa stagione non è neanche cominciata, ma ci sono già dei problemini che speriamo di risolvere. Collaborando con la società si troverà la soluzione, conta il bene della Lazio”.
 

ss lazio

serie A
Protagonisti:
adriano

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 295 volte