Pinto: “Fossi stato in De Laurentiis avrei investito il ‘tesoretto’ nello stadio, una grande Società investe anche nelle strutture”

FRANCESCO PINTO, direttore del Centro produzione RAI di Napoli  oggi a FUORI GARA su Radio Punto Zero:E’ ancora presto per giudicare definitivamente il mercato del Napoli. Credo, però, che il migliore acquisto fatto finora è aver confermato Sarri. Questo tesoro che ha a disposizione De Laurentiis l’avrei investito nello stadio, perché una grande società investe sui calciatori ma anche sulle strutture, così come ha fatto la Juventus, che potrà anche starci antipatica, ma da questo punto di vista resta un modello da imitare. Lo stadio può e deve essere un investimento fondamentale per rilanciare la società e l’intera città, a maggior ragione in un momento in cui, nel calcio italiano, stanno arrivando i grandi capitali stranieri (dalla Cina agli Stati Uniti). Ciò detto, devo riconoscere che finora, sono arrivati giocatori giovani importanti, che sicuramente potranno fare comodo. Tutta l’insoddisfazione dei tifosi parte dallo straordinario campionato a sopresa della scorsa stagione e forse, per questo, quest’anno ci si aspettava di più. Il derby del sole, quello con la Roma, non fu rovinato dai tifosi ma dagli ultras, basti pensare che questa iniziativa lanciata sui social per un nuovo gemellaggio sta riscontrando unanime consenso tra i tifosi cosiddetti normali. Il problema è che ci sono gruppi estremi che vogliono impedire questa riconciliazione. Purtroppo, queste saranno le ultime olimpiadi che la RAI trasmetterà integralmente perché i diritti tv delle prossime sono state già acquisiti da un’agenzia, per una cifra assolutamente improponibile, quasi un bilancio di uno stato, che credo, nessuna azienda televisiva, di stato o privata, possa permettersi. La RAI ogni anno, realizza una trasmissione di chiusura del campionato per la vincitrice dello scudetto, spero proprio che la prossima sia realizzata qui a Napoli”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 606 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!