Cagliari, Rastelli: “Genoa avversario peggiore, ma abbiamo grande entusiasmo”

Cagliari, Rastelli: "Genoa avversario peggiore, ma abbiamo grande entusiasmo"Massimo Rastelli (lapresse) CAGLIARI – Il Cagliari è pronto a iniziare la nuova stagione e Massimo Rastelli a fare il suo esordio da allenatore in serie A. Il tecnico dei rossoblu non sembra soffrire troppo l’impatto psicologico del salto nella massima categoria: “In realtà cambia poco. Ci sono curiosità, entusiasmo ed emozione. Le pressioni sono diverse, ma l’obiettivo è sempre quello di ottenere risultati. L’esordio con il Genoa? Non potevamo trovare squadra più complicata – afferma Rastelli -. E’ andato via Gasperini, ma il telaio è rimasto immutato e lo stadio è caldo, pieno di passione verso la propria squadra. Ha giocatori di indubbia qualità in tutti i reparti, per noi sarà un banco di prova difficile ma stimolante”.
 
“IN CAMPO PER ESPRIMERE NOSTRO GIOCO” – Rastelli si aspetta un Genoa aggressivo: “Daranno molto ritmo, cercheranno di non farci ragionare. Giocano in ampiezza e tra le linee. Dovremo essere bravi a leggere bene la partita. Mettiamo in conto che passeremo momenti difficili, dovremo superarli e poi colpire a nostra volta. Non cambiamo la nostra mentalità: andiamo in campo per guidare il gioco ed essere propositivi, ma ci sono anche gli avversari e in alcuni momenti della partita dobbiamo essere pronti a cambiare registro”. Il tecnico rossoblu si ritroverà di nuovo di fronte Ivan Juric, guida del Crotone l’anno scorso: “Ha fatto qualcosa di impensabile, nella promozione della squadra calabrese c’è molto di suo”.
 
“SALVEZZA PRIMO OBIETTIVO, POI VEDREMO” – Il tecnico dei sardi analizza poi il campionato: “Se l’anno scorso vincevamo spesso, in questa stagione il Cagliari dovrà fare ragionamenti diversi. Anche un punto può essere fondamentale, un mattoncino per la permanenza in A. Partiamo da una buona base, i sistemi di gioco possono cambiare, ma cerco di mettere in campo la squadra in modo che sappia esprimere il massimo delle sue potenzialità. Solo il tempo dirà se potremo essere la rivelazione del campionato. Prima pensiamo a raggiungere la fatidica quota 40 punti, poi vediamo se possiamo spingerci oltre. Non si può essere al top in questo momento della stagione. Siamo ancora agli inizi, ma c’è disponibilità e cultura del lavoro. Abbiamo tutti grande entusiasmo per affrontare questa nuova avventura”.
Cagliari calcio

serie A
Protagonisti:
massimo rastelli

Fonte: Repubblica

Commenti