Juventus, Allegri esalta Higuain: “Il gol è la sua arte”

Juventus, Allegri esalta Higuain: "Il gol è la sua arte"Massimiliano Allegri (lapresse) TORINO – “Devo fare i complimenti ai ragazzi, anzitutto perché abbiamo iniziato meglio dello scorso anno. Nell’ultimo campionato avevamo un punto dopo tre gare, adesso tre punti dopo 90 minuti. Questa sera siamo partiti molto bene, giocando un gran primo tempo, spingendo, pressando e difendendo bene. Peccato, perché dovevamo fare un gol in più nella prima frazione. Detto questo, abbiamo preso poi un gol su calcio d’angolo, concesso per un errore di Alex Sandro e perché ci siamo fatti sorprendere in marcatura, ma Buffon non ha fatto nemmeno una parata”. Lo dice, al termine di Juventus-Fiorentina vinto 2-1 dalla Vecchia Signora, il tecnico dei bianconeri, Massimiliano Allegri.

“PIU’ FORTI DELL’ANNO SCORSO? VEDREMO” – “Higuain? La sua arte è fare gol – continua Allegri -. Sono stati bravi i ragazzi in quella azione e poi lui ci ha messo il suo. Le difficoltà questa sera erano tante e i ragazzi hanno fatto bene, soprattutto la fase difensiva, che in Italia conta molto. Abbiamo subito poco e niente”. “La Juve lo scorso anno ha vinto 26 gare su 28. Questa estate la società si è mossa molto bene sul mercato. Però, dire ora che questa squadra è più forte di quella della passata stagione è prematuro. Ne parleremo a fine anno: vediamo come andremo in campionato, in Champions, in Coppa Italia e in Supercoppa. Gli obiettivi sono sempre maggiori, bisogna sempre alzare l’asticella”, spiega ancora il tecnico dei campioni d’Italia.

“ROMA ANCORA GRANDE ANTAGONISTA” – “Khedira non lo scopriamo querta sera – continua Allegri -. Ha uno spessore straordinario e oggi si è visto tutto, benché abbia solo 15 giorni di allenamenti sulle gambe. La Roma è ancora una grande antagonista, come l’Inter, che si è molto rinforzata. Asamoah? Sono molto contento che abbia fatto bene: si sta allenando con continuità. E’ un giocatore di centrocampo straordinario: lo scorso anno ha avuto un po’ troppi problemi fisici; ora invece è ok”, dice ancora Allegri. “Dani Alves ha grande esperizna e grandi qualità: è più facile far inserire giocatori così. Cose negative? Oggi abbiamo un po’ troppo ‘gigioneggiato’ sull’1-0, con troppi colpi di tacco. In quel momento dovevamo affossare la Fiorentina e colpire ancora. Bonucci incedibile? E’ normale che un calciatore come lui sia tutelato dal sottoscritto e da tutta la società. Cuadrado? E’ un giocatore del Chelsea”, conclude il tecnico della Juve.

HIGUAIN: “VOGLIO VINCERE TUTTO” – “Sono felicissimo per l’esordio qui a Torino, per la vittoria e per il mio gol. Dobbiamo ancora lavorare tanto; da domani prepareremo al meglio la prossima gara. E’ una vittoria importante quella di stasera: cominciare con una vittoria contro una grande squadra è il massimo. Abbiamo lottato e sofferto tutti insieme ed è andata bene”. Così l’attaccante bianconero Gonzalo Higuain, autore del gol partita contro la Fiorentina, messo a segno dopo circa otto minuti dal suo ingresso in campo. “Qui mi hanno fatto sentire da subito grande affetto. Io voglio rispondere e ricambiare sul campo partita dopo partita. Obiettivi? Vogliamo competere su tutti i fronti ma è ancora presto per parlare di cio'”, conclude Higuain.

juventus

serie A
Protagonisti:
massimiliano allegri

Fonte: Repubblica

Commenti