Ciccio Baiano: “Quest’anno il mercato del Napoli è stato incentrato sulla crescita della rosa”

CICCIO BAIANO, ex attaccante Napoli: “Milik si è presentato nel migliore dei modi ai suoi nuovi tifosi, ma il merito è anche dei compagni: Mertens è stato straordinario, è l’uomo in più del Napoli. In questo momento è imprendibile, salta l’uomo con continuità ed è pericoloso quando conclude in porta. Milik è fisicamente molto dotato, ma oltre ad essere potente è anche molto bravo tecnicamente ed ha ampi margini di crescita. Cavani è un top-player, abbiamo bisogno di giocatori come lui ma sarà molto difficile che torni al Napoli, lo ha ribadito anche il presidente. Neppure Kalinic arriverà, ieri ero allo stadio e la Fiorentina non ha intenzione di cederlo. Vivo a Firenze e vi dico che Kalinic è un giocatore straordinario. Conoscendo Sarri, sarebbe perfetto per lui: segna e fa segnare, è un centravanti completo. Purtroppo la trattativa è iniziata troppo tardi. Gabbiadini? I giocatori vogliono giocare. Lo scorso anno il suo problema si chiamava Higuain, che era insostituibile. Secondo me Gabbiadini non vuole ripetere l’annata dell’anno scorso. È comprensibile. Gabbiadini è in odore di nazionale, vuole giocare, ma trovare il sostituto non sarà facile. Non credo che per Sarri sia una seconda scelta. Milik ha fatto due gol, vero, ma non è Higuain e la stagione sarà molto lunga. La verità è che Sarri stima Gabbiadini ma non può garantirgli, ancora, un posto da titolare. Quest’anno il mercato del Napoli è stato incentrato sulla crescita della rosa. Lo scorso anno esistevano solo 13-14 giocatori, ora non sarà più così. La festa per i 90 anni della Fiorentina è stata emozionante, ho rivisto amici, campioni del passato, ex compagni. La proprietà non ha dimenticato nessuno“.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti

Questo articolo è stato letto 657 volte