Quando il lavora paga: Sarri, a quasi 58 anni, debutta nella massima competizione europea

Recitava un vecchio adagio: ” Non è mai troppo tardi”. Si tratta di un detto, più che mai valido, specialmente per Maurizio Sarri, che al’età di 58 anni, si ritrova, dopo tantissimi anni di gavetta, nelle varie categorie inferiori, a debuttare in Champions League, col suo Napoli. Non se lo sarebbe mai immaginato, appena tre anni fa,  si trovava, ancora,  nella serie cadetta con l’ Empoli. Oggi Sarri rappresenta il trionfo della gavetta, il trionfo dell’ onesto lavoratore che raccoglie, meritatamente,  i frutti della sua semina.

Commenti

Questo articolo è stato letto 632 volte