NEWS

Montefusco: “Il Napoli può dire la sua nella corsa scudetto, nella Juve c’è qualcosa che non va!”

Il Napoli è in testa alla classifica rilancia la sua candidatura per lo scudetto. Vincenzo Montefusco, ex tecnico dei partenopei, osserva: “La partenza di Higuain poteva pesare ma al di là del gioco di Sarri sempre efficace, è stato trovato Milik che non si pensava potesse esplodere. Ora c’è il sostituto del Pipita. Bisognerà vedere che succederà alla lunga: gli attaccanti a volte vanno sempre e comunque in gol, altre volte passano periodi più duri. Ma questa è comunque la dimostrazione che anche senza Higuain il calcio va avanti”. Questa Juve dà la possibilità di pensare che lo scudetto non sia così scontato...“Ha preso grandi giocatori ma ho detto nel recente passato che per quanto riguarda la difesa tutti hanno un anno in più. E il centrocampo non è più quello di una volta. Pogba era importante e poi c’era Marchisio. Ha problemi di gioco e davanti Higuain è forte ma Dybala per giocare accanto a lui ha difficoltà tattiche. In questo momento poi c’è da dire che Higuain o ha un problema fisico o altrimenti occorre chiedersi perchè non giochi. C’è qualcosa che non quadra. Spendi 90 milioni e poi non lo fai giocare?” Insomma il Napoli può dire la sua?Ha le carte in regola per giocarsi lo scudetto. Non c’è la Juve dell’anno passato e la Roma è in una situazione complicata, non si capisce quale sia la vera formazione base dei giallorossi. Se il Napoli arriva così a gennaio poi sul mercato ci potrebbe essere l’opportunità di prendere un attaccante con caratteristiche diverse da Gabbiadini e Milik. Uno Zapata o un Pavoletti, per intendersi. E poi darei una… ‘guardatina’ al portiere. Ma il Napoli se la può giocare“.

fonte – TMW

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!