Pescara, Oddo: “Impariamo a gestire le gare”

Pescara, Oddo: "Impariamo a gestire le gare"Massimo Oddo (agf) PESCARA – Operazione riscatto, magari nella speranza di conquistare la prima vittoria sul campo (dopo quella a tavolino con il Sassuolo). E’ quella che lancia il neopromosso Pescara dopo il pesante stop per mano della Lazio all’Olimpico, in vista del turno infrasettimanale che chiama gli adriatici a misurarsi con il Torino.

ODDO: “MIGLIORARE NELLA GESTIONE DELLE GARE” – “Non siamo in emergenza. Giocheremo in undici e quindi guardiamo a questa partita in maniera positiva. Domani giocheranno Crescenzi, Aquilani e Fornasier, Manaj no. Riposeranno Zampano e Brugman che comunque ha recuperato e andrà in panchina – afferma il tecnico Massimo Oddo, meno abbottonato del solito nella conferenza stampa della vigilia – Una partita come quella con la Lazio nell’arco di una stagione può sempre capitare. Dobbiamo migliorare nella gestione della partita e non dovremo più perdere la testa, la lucidità e la freddezza. Arriveremo con il tempo a migliorare la gestione delle fasi di una gara. L’eccessiva generosità dei ragazzi porta anche a degli errori”.

“POCO EQUILIBRIO NEI GIUDIZI, TORO E’ AVVERSARIO TOSTO” – Dunque nessun dramma in casa biancazzurra considerando il dazio da pagare al noviziato. “Abbiamo creato tantissimo in queste prime tre partite; sfido chiunque a trovare una squadra che ha creato più di noi – sottolinea Oddo -. Concretezza? Dobbiamo migliorare, ma finché creiamo occasioni va bene. E’ inutile rimarcare sempre sul mercato. Le critiche ci sono sempre state, ma manca l’equilibrio. Ho sentito dire dopo la prestazione con il Napoli che eravamo da Europa League e poi dopo la sconfitta con la Lazio secondo alcuni rischiamo di non salvarci”. Poi il discorso si sposta alla sfida con i granata, con un po’ d’ironia sulle parole in conferenza stampa di Sinisa Mihajlovic (“non siamo più forti del Pescara in questo momento”). “Non bisogna mai contraddire Sinisa, che è bello grosso. Battute a parte, il Torino è una buona squadra che in questo momento ha problemi di infortuni come noi. E’ difficile da affrontare, gioca con il 4-3-3 e quando difende adotta il 4-5-1. Spesso attaccano, ma altre volte si abbassano per ripartire in contropiede. Quella granata – il giudizio dell’allenatore degli abruzzesi  – secondo me al completo è una delle squadre costruite meglio e che ha la possibilità di arrivare in alto. Noi giocheremo sempre con la nostra stessa mentalità, per provare a vincere. L’obiettivo è sempre lo stesso: fare bene. Il mercato degli svincolati non ci interessa, sempre che l’ecografia di Zuparic non dia un responso negativo”.

BAHEBECK OUT PER ALMENO DUE SETTIMANE – Intanto dall’infermeria cattive notizie per l’ex Psg Bahebeck, che dovrà restare ai box per almeno 15 giorni per una lesione tra primo e secondo grado alla coscia, mentre per Zuparic solo una contrattura che dovrà essere però valutata nei prossimi giorni. Oltre a Gyomber, non convocato Coda, prima chiamata invece per il giovane Robert Muric.

pescara calcio

serie A
Torino calcio
Protagonisti:
Massimo Oddo

Fonte: Repubblica

Commenti