Di Marzio: “Napoli, una grande squadra deve fare poco vittimismo!”

Gianni Di Marzio, dirigente sportivo ed ex allenatore, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della trasmissione Marte Sport Live su Radio Marte: “Uno dei due rigori si poteva dare, ma è chiaro che una grande squadra deve fare il meno vittimismo possibile. Chievo e Cittadella sono società organizzate bene e senza pressioni che trovano gli allenatori e di giocatori giusti. I Chievo è una società di quartiere, mentre il Cittadella è un piccolo centro che adesso è in testa al campionato di Serie B. Il Chievo ha giocatori di grossa esperienza e non solo dei ventenni. Un portiere ultra trentenne che è fortissimo come Sorrentino, cosi come Spolli, Cacciatore, Castro, Hetemaj. Non sono mica tutti ventenni, questa è una squadra forte e con giocatore di una certa esperienza. Poi trovano giocatori come Inglese che poi fanno il loro campionato. Juric è un allievo di Gasperini, le fortune del Crotone le ha portate Juric”.  

fonte-TMW

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!