Un pari che grida ancora vendetta, al Napoli negati due rigori eclatanti

Sarri ed il Napoli recriminano, ancora,  per l’ arbitraggio del signor Damato, il fischietto pugliese ha negato al Napoli due rigori, dei quali,  il primo era grosso come una casa, mentre il secondo sembrava meno evidente. La moviola di Mediaset Premium , infatti,  ha rimarcato l’ evidenza del fallo di mani,  in area, da parte del giocatore rossoblù,  Laxalt, nella prima frazione di gioco. Se fosse stata assegnata la massima punizione , con probabile trasformazione da parte degli azzurri, il match avrebbe preso un’ altra piega.  Ma si sa, che coi se e coi, ma non si va da nessuna parte. Certamente gli avanti di Sarri, ci hanno messo del loro, mancando delle ottime occasioni sotto rete : Milik non ha brillato,  come nelle gare precedenti, cosi come il folletto belga , Mertens. I due azzurri, non sono stato all’ altezza della loro fama. Ma ci può stare, si tratta di esseri umani e non di macchine, per cui può capitare una giornata così , così.  Sta di fatto,  tuttavia , che   fa rabbia pensare che i due pareggi del Napoli sono frutto  di svarioni arbitrali. Ma nello stesso tempo occorre  dare merito al Genoa di Juric,  che non si è mai tirato indietro, pur perdendo  Pavoletti,  dopo trenta minuti. Sebbene il risultato di 0 a 0, può far pensare ad una partita noiosa, la realtà è ben diversa, le due compagini hanno dato vita ad un buonissimo match, con continui capovolgimenti di fronte e con occasioni gol da una parte e dall’ altra. Il Napoli ha  perso, pertanto, il primo posto in classifica,  ma non è  un dramma .  Ci sta di pareggiare contro  questo Genoa così volitivo. Sarri sapeva  che si trattava  di una partita difficile e quindi ha  schierato la formazione tipo con Mertens e Milik.  Juric , dal canto suo,  ha impostato  la sua  squadra molto bene,  con marcature asfissianti a centrocampo, vedi Rincon dimostratosi un’ombra su Hamsik e Rigoni che ha fatto, più o meno,  altrettanto con Jorginho, mentre Ntcham se l’ è vista con Allan. I padroni di casa, dunque, hanno disputato un ‘ ottima gara, in particolare sulle fasce, con Izzo e Lazovic, poi è cresciuto,  nella ripresa, anche Laxalt.  In virtù di tutto  ciò , prendiamo, per  buono,  questo risultato e proiettiamoci subito allo scontro col Chievo di sabato sera a Fuorigrotta.

Commenti

Questo articolo è stato letto 900 volte