Pecci: “Questo non è il migliore momento per il Napoli, gli arbitri spesso usano due pesi e due misure!”

eraldo-pecciERALDO PECCI, ex centrocampista del Napoli a FUORI GARA su Radio Punto Zero: “Non è questo il momento migliore del Napoli, c’è stato un periodo della stagione in cui giocava meglio, ma ci sta. A gennaio è stato acquistato Grassi, si poteva far qualcosa in più. Ognuno può interpretare le mie dichiarazioni come vuole, la verità è che ci sono squadre abituate a lottare sempre per certi traguardi, altre meno e questo pesa nell’economia di un campionato. Se gli arbitri devono fischiare qualcosa contro il Chievo lo fanno in fretta, col Milan meno: è così, da sempre. La prima volta che scesi in campo dissi “fallo” e l’arbitro mi ammonì, mentre altri giocatori, più famosi, che giocavano in Nazionale, dicevano cose più aggressive del mio fallo senza essere sanzionati. Purtroppo è così da sempre. Gabbiadini? Mi meraviglio che non sia titolare nel Real Madrid o del Barcellona per le qualità che ha, ma ovunque va fa spesso panchina, anche a Bologna, forse perché è discontinuo. Evidentemente non è ancora maturo del tutto”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 796 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!