Napoli show al San Paolo, travolto il Benfica, con quattro gol

Un Napoli trascendentale fa vivere una notte magica alla sua tifoseria, che ringrazia per lo spettacolo, da vera big europea,  offertole. Per settanta minuti buoni, infatti,  la formazione di Sarri dà lezioni di calcio ai portoghesi, che non sono, certamente,  gli ultimi arrivati, anzi, per chi lo avesse dimenticato, la formazione lusitana era in prima fascia, dal momento che è la squadra vincitrice del campionato, in Portogallo. Sul podio tre giocatori, Hamsik, Mertens e Ghoulam,  tre spine nel fianco del Benfica,  che si è dovuto inchinare davanti a questi campioni azzurri. Proprio il capitano di mille battaglie dà il là al successo del Napoli, con un’ incornata, su calcio d’ angolo, che  beffa l’ ex portiere dell’ Inter Julio Cesar. Nella ripresa si scatena il folletto belga,Mertens,  che, prima raddoppia su punizione e poi chiude la gara con un gol da marpione dell’ area di rigore. Nel frattempo, Milik, su rigore, aveva realizzato la rete del 3 a 0. Apoteosi autentica per gli azzurri, che sul 4 a 0,  abbassano la guardia, e con due svarioni difensivi, permettono agli uomini di Rui Vitoria di dimezzare lo svantaggio per la rabbia si Sarri che, quasi,  distrugge la panchina. Ma tant’ è, ci può stare, la cosa che più conta è che il Napoli è primo, a punteggio pieno,  nel suo girone, con quatto punti di vantaggio sul Besiktas e cinque sul Benfica e sulla Dinamo Kiev. Per la cronaca gli azzurri, con sei punti in due partite, siedono al tavolo delle grandi d’ Europa, assieme al Barcellona, all’ Atletico Madrid ed al Leicester, nessun altro ha fatto meglio, neanche il Real Madrid e neanche il Bayern Monaco. Merito dunque a questa squadra, che cresce sempre di più, bravi ragazzi continuate così!

Commenti