Palermo, De Zerbi non teme la Roma: “Possiamo fare gol in ogni momento”

Palermo, De Zerbi non teme la Roma: "Possiamo fare gol in ogni momento"Roberto De Zerbi  PALERMO – Non vuole partire battuto prima ancora di giocare. Anche contro la Roma, Roberto De Zerbi vuole continuare a giocare il suo calcio. “E’ l’unica strada che conosco – dice l’allenatore del Palermo – Non si può volere tutto e subito, ma sono convinto che con il tempo ci arriveremo. Se qualcuno non è convinto o vuole qualcosa di diverso significa che io non sono l’allenatore giusto”.
Uno sfogo per rintuzzare le critiche arrivate all’indomani della sconfitta casalinga per 4 a 1 con il Torino e per ribadire che, anche a Roma, il Palermo proverà a fare la partita. “Voglio una squadra propositiva – dice De Zerbi – ma questo non significa che dobbiamo andare all’arrembaggio. Serve equilibrio e pensare al campo come diviso in due parti. Da Posavec sino al centrocampo dobbiamo essere pessimisti e pensare che possiamo subire gol in ogni azione. Dalla metà campo all’area della Roma dobbiamo essere positivi e pensare che possiamo far gol in ogni momento”.

Contro la Roma ci sarà Nestorovski che giovedì si è fatto male a un ginocchio ma ha recuperato a tempo di record. Non ci saranno invece Gonzalez, Rajkovic e Balogh. Le assenze di Gonzalez e Rajkovic impongono ai rosanero una nuova rivoluzione in difesa mentre, al fianco di Diamanti a sostegno di Nestorovski, potrebbe giocare Sallai. Tutte scelte rimandate all’immediata vigilia della gara. “Devo fare i conti con le tre partite nel giro di una settimana – dice De Zerbi – Diamanti, ad esempio, è uno di quelli da monitorare”. Il tecnico rosanero spende parole di stima nei confronti di Totti che ha tre anni in più di lui e ancora gioca. “Totti è il migliore giocatore italiano degli ultimi vent’anni – dice De Zerbi – Spero che contro di noi resti in panchina”.  

calcio

serie A
Palermo calcio
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti