Sassuolo, trauma distorsivo-contusivo per Politano

Matteo Politano, attaccante del Sassuolo (ANSA)

Il doppio impegno in Italia e in Europa da gestire e, soprattutto, una miriade di infortuni stanno portando il Sassuolo ad incontrare più difficoltà di quelle previste ad inizio stagione. Tredici punti e sedicesimo posto in classifica per una squadra che, visti i grandi risultati ottenuti nelle ultime annate, in molti potevano immaginare almeno in zona Europa. A dire la verità, i neroverdi un primato lo hanno già conquistato, anche se non è proprio quello che tifosi e club avrebbero desiderato. La squadra allenata da Eusebio Di Francesco è al primo posto nella classifica degli infortunati con i suoi diciotto stop in quattro mesi. Con l’infortunio di Matteo Politano, che ha costretto l’attaccante a rimandare il suo esordio con la maglia azzurra, il Sassuolo ha superato anche la Juventus in questa speciale graduatoria “meritandosi” il primato solitario.

Problemi fisici a non finire che hanno inevitabilmente condizionato questo inizio di stagione. E se la rosa della Juve è di certo più attrezzata per sopperire alle eventuali emergenze, l’allenatore neroverde e i suoi ragazzi sono stati costretti a fare gli straordinari, anche se proprio in questi giorni sono arrivate le prime buone notizie. Missiroli (protagonista suo malgrado di un’annata disastrosa dal punto di vista fisico) è stato il primo a lasciare l’infermeria la settimana scorsa, seguito poi da Luca Antei. I due hanno ripreso gli allenamenti con il gruppo e solo ieri hanno “riaccolto” anche il capitano Francesco Manganelli. Ancora assenti alla seduta di ieri (fatta di lavoro atletico ed esercitazioni tecniche) Berardi, Dell’Orco, Duncan, Letschert, Peluso e Sensi.

Non solo Berardi, dunque, che ormai non si vede in campo da oltre due mesi e che ora si sta curando in una struttura di Pavia. Di Francesco attende lui e tutti gli altri assenti di lungo corso per provare a ridare al suo Sassuolo quell’identità che lo aveva reso grande ed ammirato da tutti nelle ultime stagioni. Proprio a questo proposito nella giornata di oggi sono arrivati anche gli esiti degli esami di Matteo Politano; il responso parla di “un trauma distorsivo in estensione al ginocchio sinistro con interessamento del nervo sciatico popliteo esterno abbinato ad un trauma contusivo alla caviglia sinistra. Nei prossimi giorni saranno fatte ulteriori valutazioni”.

La squadra ha lavorato in una doppia seduta per preparare la prossima sfida contro la Sampdoria. Come riporta il sito del club, dopo il riscaldamento i ragazzi si sono esercitati allo Stadio Ricci prima in palestra e con esercizi di trasformazione sul campo (in mattinata), mentre nella pomeriggio hanno svolto torello, riscaldamento, lavoro specifico per reparti, esercitazioni tecnico tattiche e partitella finale su campo ridotto. Nella giornata di domani l’attaccante Alessandro Matri comparirà in sala stampa per rispondere alle domande dei giornalisti.  

Fonte: SkySport

Commenti