Curcio: “Sarri spera di ritrovare il vero Napoli, Udine crocevia della stagione”

SERGIO CURCIO, giornalista PersempreNapoli.it a FUORI GARA su Radio Punto Zero: “Sarri è stato punzecchiato e messo in discussione da una parte della stampa e dei tifosi, dunque non so se sia in grado di sopportare una pressione così forte. Sarri è stato referente della società ed ha invitato il proprio club a farsi sentire dopo i torti arbitrali subiti. Ad un certo punto è chiaro possa mancare la giusta dose d’entusiasmo. Forse il presidente De Laurentiis sta pagando un po’ di pedaggio per la fortuna delle ultime undici stagioni. Sarri sta lavorando seriamente e spera di ritrovare il Napoli che ha lasciato. Udine rappresenta una sorta di crocevia della stagione perché la Juventus giocherà col Pescara mentre la Roma avrà una partita complicata contro l’Atalanta in trasferta. L’obiettivo è non perdere ulteriore terreno dalla vetta. L’Udinese è cambiata tanto con Delneri. In cinque gare sono arrivati otto punti ed ha perso solo 2-1 allo Juventus Stadium giocando una gara coraggiosa a viso aperto. L’Udinese ha una chiara identità di gioco e di carattere. Il Napoli dovrà essere intelligente e dovrà trovare subito la rete. Non penso che Zapata sia il giocatore ideale per Sarri. Gabbiadini ha fatto poco per essere rivalutato dal tecnico e conquistare la stima e la fiducia dei compagni. Nell’Udinese mi hanno colpito sia Fofana sia Perica. La squadra ha grande talento e qualità, soprattutto nei più giovani. Farei molta attenzione anche a De Paul e a Kums. Per il Napoli sarà fondamentale il recupero di Albiol”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!