Giaccherini: “Sono contento per Insigne, aveva bisogno di sbloccarsi, sono contento di aver dato il mio contributo”

Emanuele Giaccherini ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss nel dopopartita di Udinese-Napoli: “Nel primo tempo non abbiamo fatto benissimo, nel secondo invece molto bene. Abbiamo trovato un avversario tosto, l’Udinese da quando ha cambiato allenatore ha collezionato tanti punti, quindi era un campo difficile, aver portato a casa tre punti significa tanto. Il mister si è arrabbiato molto negli spogliatoi, ci voleva più cattivi, più determinati, nel calcio oltre a giocare bene serve anche la concretezza, la cattiveria, la determinazione, e l’Udinese in quel momento sembrava più cattiva. Sicuramente il gol di Insigne è stato un momento decisivo, poi siamo anche riusciti a raddoppiare, e da lì la partita è stata in discesa. Sono molto contento per Lorenzo, se lo merita, ne aveva bisogno, però chi segna segna, l’importante è che si vinca. Oggi abbiamo rivisto il vero Giaccherini lottatore? Sono un giocatore che se gioca 5 muniti o tutta la partita dà sempre tutto in campo, questa è la mia storia. Oggi sono contento di aver dato il mio contributo, ovviamente spero di giocare come tutti, io mi alleno sempre duramente per farmi trovare pronto. Problemi in attacco dopo il piccolo infortunio capitato a Gabbiadini? Speriamo che Manolo rientri il prima possibile, Dries quando gioca davanti lo fa molto bene, ma lo possono fare tutti. A livello di gioco, credo siamo la squadra che esprime il miglior calcio, poco importa se siamo in emergenza, tutti stanno dando il massimo, chi va in campo sta facendo bene, certo Manolo per noi è un giocatore importante. Preferisci giocare a destra o a sinistra? Se devo scegliere preferisco giocare a sinistra, ma gioco a destra, al centro, l’importante è giocare, nel calcio non c’è ruolo, mi trovo bene ovunque. Questo Napoli dove può arrivare? Siamo una squadra che ha un organico per puntare ad obiettivi importanti, siamo a 6 punti dalla Juve che gioca stasera, dobbiamo sempre guardare chi ci sta davanti ma pensare partita dopo partita, pensare solo a vincere, senza vedere troppo la classifica. Dobbiamo passare il girone di Champions possibilmente da primi e cercare di fare 5 vittorie in campionato su 5 gare prima di Natale. Sicuramente vincendo mercoledì metti una serie ipoteca sul passaggio del turno, speriamo che i tifosi vengano al San Paolo in massa, ma loro con noi sono sempre calorosi, anche oggi eravamo accompagnati alla grande”.

fonte-TMW

Commenti

Questo articolo è stato letto 1010 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!