Anteprima partita

Sarri è alle prese con diversi dubbi riguardo la formazione da mandare in campo, domani al San Paolo, nell’importantissimo match da vincere a qualunque costo, contro la Dinamo Kiev, nel penultimo turno del girone B della Champions League.  Quindi in campo dovranno andare i migliori o per meglio dire quelli più in condizione o nella forma più affidabile.
Ci sono alcune certezze:  Reina, Hysaj, Koulibaly, Ghoulam, Hamsik e Callejon. Questi calciatori, volente o nolente, giocano sempre, e lo faranno anche in questa occasione. Pertanto veniamo alle incertezze del tecnico.
Il primo dubbio  riguarda il ruolo di centrale destro. Difficile ipotizzare che possa rientrare  Albiol. E’ il titolare, ma manca da 60  giorni. Chiriches,  in questo momento,  si fa preferire a Maksimovic, che però è più riposato. A naso dovrebbe  giocare  il capitano della squadra romena, ma non è sicuro al 100%.
Più complicato il discorso  a centrocampo.  Data  per scontata  anche la presenza di Hamsik, il dubbio resta tra chi schierare al suo fianco. Finora  Sarri ha sempre alternato Allan e Zielinski. Probabile  che lo farà ancora, e mettiamo che, domani  giocherà Zielinski. Adesso, in cabina di regia è Diawara il titolare, ma non può giocare sempre, per cui potrebbe essere il turno di Jorginho, ragionando sempre per ipotesi.
In attacco, infine  il grande rebus. Callejon non si discute. Insigne ha fatto due gol a Udine, difficile pensare di tenerlo fuori. Al centro dell’attacco il più in palla è  Mertens e dunque dovrebbe toccare ancora al belga  partire titolare con Gabbiadini in panchina, anche per poter avere una carta a disposizione in caso di necessità.  Ma far partire Gabbiadini dalla panchina per  l’ennesima volta non so fino a che punto possa giovare all’attaccante bergamasco,  già in odore di abbattimento morale. Insomma Sarri dovrà sfogliare la cosiddetta margherita per trovare la formazione più idonea ad affrontare la partita, forse più importante della stagione. Solo domani pomeriggio, però  l’allenatore del Napoli scoprirà le sue carte, quindi non ci resta che attendere!

Commenti